Nelle acque dell'Adige una montagna di rifiuti

Nella mattinata di sabato, una trentina di volontari hanno ripulito il tratto di fiume tra Sinigo e Bolzano, trovando davvero di tutto. «Un divano intero, gettato letteralmente nel fiume – racconta Juris Panzani, responsabile di zona della Fipsas bolzanina, che ha partecipato in prima persona alla raccolta – l’intero arredo di un camper, compreso il water, tanti pneumatici, e perfino una cassaforte, bottino di un furto compiuto tempo fa a Brunico di cui gli stessi banditi hanno voluto disfarsi, gettandola nell’Adige. Quando abbiamo capito di cosa si trattava, abbiamo chiesto l’intervento della Polizia». Una vera e propria discarica, insomma, nella quale tante, troppe persone gettano tutto ciò che non possono o non vogliono tenere in casa. Alla fine, in una mattinata, sono stati raccolti circa 600/700 chili di rifiuti, che nei prossimi giorni saranno portati in discarica dagli addetti dell'Agenzia Protezione Civile. All’iniziativa hanno preso parte volontari della Fipsas di Bolzano, dell’Associazione pescatori di Bolzano, dell’Associazione pescatori di Appiano e l’associazione di rafting e canottaggio DRD4 di Merano, con il suo gruppo giovanile.