Egitto: altre 75 condanne morte per Fratelli musulmani

Un tribunale egiziano ha condannato a morte 75 esponenti della Fratellanza musulmana, tra cui alcuni leader di primo piano per il loro coinvolgimento in un sit-in di protesta del 2013. Decisi anche 47 ergastoli. Uno di questi per il capo della Fratellanza, Mohammed Badie, già destinatario di una serie di sentenze a vita per fatti analoghi. Gli imputati al processo, l'ennesimo contro l'organizzazione ormai fuorilegge, erano 739. Le accuse vanno da omicidio a danneggiamento di proprietà privata.