Violenti scontri a Bucarest, presidente critica polizia

Almeno 440 persone hanno avuto bisogno di cure mediche dopo i violenti scontri scoppiati ieri in tarda serata a Bucarest, a margine delle manifestazioni anti-corruzione nel Paese. 65 persone sono state ricoverate, tra loro anche 9 agenti anti-sommossa. Il presidente Klaus Iohannis, critico del governo socialista, ha condannato l'operato degli agenti, parlando di "brutale intervento della polizia".