Auto: il Nord spegne i diesel,da lunedì stop a 1,1 mln mezzi

(ANSA) - MILANO, 29 SET - Il Nord Italia spegne i vecchi diesel. Dall'inizio della prossima settimana infatti in molte regioni del nord entreranno in vigore le nuove limitazioni permanenti del traffico previste dall'Accordo di Bacino Padano per migliorare la qualità dell'aria. Limitazioni che sono più ampie rispetto a quelle dello scorso inverno: le misure infatti riguardano 1,1 milioni di auto che prima non erano toccati dagli stop. I conti li ha fatti il Sole 24 Ore, su dati Unrae. Quest'anno il bando in Piemonte, Lombardia e Veneto riguarderà anche le vetture Euro 3 a gasolio, che spiega il quotidiano economico, sono grosso modo quelle immatricolare tra il 2001 e il 2005. In Emilia-Romagna la lotta al diesel (e soprattutto alle micropolveri che producono) si estende agli Euro 4, lo standard...

Gallerie

Auto: il Nord spegne i diesel,da lunedì stop a 1,1 mln mezzi

(ANSA) - MILANO, 29 SET - Il Nord Italia spegne i vecchi diesel. Dall'inizio della prossima settimana infatti in molte regioni del nord entreranno in vigore le nuove limitazioni permanenti del traffico previste dall'Accordo di Bacino Padano per migliorare la qualità dell'aria. Limitazioni che sono più ampie rispetto a quelle dello scorso inverno: le misure infatti riguardano 1,1 milioni di auto che prima non erano toccati dagli stop. I conti li ha fatti il Sole 24 Ore, su dati Unrae. Quest'anno il bando in Piemonte, Lombardia e Veneto riguarderà anche le vetture Euro 3 a gasolio, che spiega il quotidiano economico, sono grosso modo quelle immatricolare tra il 2001 e il 2005. In Emilia-Romagna la lotta al diesel (e soprattutto alle micropolveri che producono) si estende agli Euro 4, lo standard anti-inquinamento che è stato in vigore dal 2006 fino al 2010. (ANSA).

POLITICA

Conte, manovra coraggiosa; la giusta ricetta per la crescita

"Abbiamo lavorato molto intensamente nelle ultime settimane per una manovra seria, meditata e coraggiosa: confidiamo che sia la ricetta giusta per la crescita e lo sviluppo sociale". Lo dice il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti fuori Palazzo Chigi, sottolineando l'importanza degli "investimenti". "Tra le misure di equità sociale c'è sicuramente grande attenzione verso i 5 milioni e oltre di poveri assoluti che vivono in Italia", spiega Conte che, a chi gli chiede se la manovra abolirà la povertà, replica: "Il reddito di cittadinanza contrasterà la povertà assoluta e anche quella relativa".

Germania: Erdogan accolto a Bellevue

(ANSA) - BERLINO, 28 SET - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e la sua consorte sono stati accolti a Berlino, nella dimora presidenziale di Bellevue, da Frank Walter Steinmeier e sua moglie. Erdogan riceve adesso gli onori militari. La delicatezza della missione del controverso leader turco si è riflessa anche nei volti dei presidenti, che si sono dati la mano in un clima di tangibile generale freddezza. (ANSA).

Erdogan a Berlino, città blindata

(ANSA) - BERLINO, 27 SET - In una Berlino blindata dalle forze di sicurezza è appena atterrato, all'aeroporto di Tegel, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, per una delicatissima visita di Stato. Alle spalle un conflitto coi tedeschi che ha allarmato la diplomazia negli ultimi anni - il leader turco è arrivato ad accusare il governo Merkel di metodi nazisti e non ha mai chiesto scusa di questo - Erdogan tenta con la missione al via oggi un riavvicinamento non solo alla Germania, ma anche all'Europa. La visita, che inizierà ufficialmente domani con una bilaterale con Angela Merkel in cancelleria e un banchetto di Stato, resta molto controversa. È chiaro che l'emergenza finanziaria della Turchia induce il presidente a chiedere aiuto, e a Berlino il governo ha già chiarito che nessuno ha interesse ad una Turchia instabile. Ma tanti restano i temi sensibilissimi, nel confronto col leader che, dopo il fallito colpo di Stato, ha sistematicamente attaccato lo Stato di diritto e limitato le libertà democratiche nel suo Paese.

Crollo ponte: Toti, ferrovia a pieno regime dal 4/10

Dal 4 ottobre riapre a pieno regime la ferrovia verso Nord, quella che passa sotto il ponte Morandi crollato lo scorso 14 agosto. Lo rende noto in conferenza stampa il presidente della Regione Liguria, e commissario per l'emergenza, Giovanni Toti, che ringrazia Rfi e il sindaco Bucci per il lavoro svolto. (ANSA).

Incendi nel Pisano: 430 sfollati tra Calci e Vicopisano

(ANSA) - PISA, 26 SET - Sono 430 gli sfollati nei comuni di Calci e Vicopisano. E' il bilancio sugli incendi nel Pisano fatto stamani nel corso di una riunione in prefettura a Pisa alla presenza del sottosegretario all'Ambiente, Vannia Gava. "L'area di Calci è sostanzialmente spenta - ha detto il comandante dei vigili del fuoco Ugo D'Anna - mentre è ancora vivo l'incendio in località Noce a Vicopisano". "Purtroppo - ha sottolineato Gava - è cambiata la geografia di questo pezzo di Toscana. Ora dobbiamo fare una corsa contro il tempo per mettere in sicurezza l'assetto idrogeologico ed evitare altri eventuali gravi danni procurati dalla piogge autunnali: è questa la prima cosa da fare. E il Governo assicurerà tutta la collaborazione necessaria alle istituzioni regionali e locali". "Oggi mi premeva venire a portare personalmente la solidarietà - ha concluso il sottosegretario - alle popolazioni colpite e ai sindaci del Comuni che stanno gestendo l'emergenza".(ANSA).

Incendio nel Pisano: centinaia gli sfollati

(ANSA) - ROMA, 25 SET - Sono centinaia le persone che nella notte hanno dovuto lasciare le loro case nel territorio di Calci (Pisa) a causa dell'incendio sviluppatosi ieri sera sul monte Serra e che, alimentato dal forte vento, cambia in continuazione fronte, rendendo difficili le operazioni di spegnimento. Il governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi in "stretto contatto" con il capo della Protezione civile nazionale, fa sapere che oltre a due Canadair che hanno raggiunto i luoghi dell'incendio, altri due sono in volo. Inoltre dall'aeroporto di Napoli Capodichino è in partenza un elicottero S64 in dotazione alla Forestale: si tratta, si spiega, del mezzo aereo con la massima capienza d'acqua. Da questa notte, si spiega ancora, stanno operando 180 squadre antincendio e 50 volontari della protezione civile per assistere i 500 sfollati. Chiuse le scuole di Calci e Vicopisano.

Papa: Estonia, dopo lotte libertà fatto "passi da gigante"

TALLINN, 25 SET - Nella "capitale più settentrionale che il Signore mi ha dato di visitare", Tallinn, papa Francesco ricorda le vicissitudini storiche dell'Estonia e loda "quella capacità di resilienza che vi ha permesso di ricominciare di fronte a tante situazioni di avversità". "Il vostro popolo ha dovuto sopportare in diversi periodi storici duri momenti di sofferenza e tribolazione", ha detto nel discorso alle autorità al Palazzo presidenziale. "Lotte per la libertà e l'indipendenza che sono sempre state messe in discussione o minacciate", ha proseguito. Tuttavia, "negli ultimi poco più di 25 anni - in cui siete rientrati a pieno titolo nella famiglia delle nazioni - la società estone ha compiuto 'passi da gigante' e il vostro Paese, pur essendo piccolo, si trova tra i primi per l'indice di sviluppo umano, per la sua capacità di innovazione, oltre a dimostrare un alto livello riguardo a libertà di stampa, democrazia e libertà politica. Inoltre avete rafforzato i legami di cooperazione e amicizia con diversi Paesi". "Troviamo motivi per guardare al futuro con speranza di fronte alle nuove sfide che vi si presentano", ha aggiunto.

Fontana Trevi:tornano transenne e via acqua, 4 giorni lavori

I lavori di manutenzione ordinaria nella Fontana di Trevi, Roma, 24 settembre 2018. I lavori rientrano nel piano di interventi ordinari e periodici gia' programmati per preservare gli effetti dell'importante opera di restauro, realizzata tra il 2014 e il 2015 grazie al sostegno della Maison Fendi, che ha restituito la Fontana alla sua originaria bellezza. ANSA/ FEDERICA DI CARLO

Papa: oggi in Lettonia, incontri e messa

(ANSA) - VILNIUS, 24 SET - Papa Francesco, nel terzo dei suoi quattro giorni nelle Repubbliche baltiche, si sposta oggi dalla Lituania alla Lettonia. Il Pontefice partirà in aereo alle 7.20 da Vilnius per la capitale lettone Riga, dove atterrerà alle 8.20, con accoglienza ufficiale all'aeroporto. Alle 8.50 è prevista la cerimonia di benvenuto nel cortile del Palazzo presidenziale, mentre alle 9.05 il Papa farà la sua visita di cortesia al presidente Raimonds Vejonis. Alle 9.30 l'incontro con le autorità civili lettoni, la società civile e il Corpo diplomatico nel Palazzo presidenziale. Alle 10.10 il Papa deporrà dei fiori al Monumento della Libertà, prima della preghiera ecumenica in programma alle 10.40 al Rigas Doms. Alle 11.50, la visita alla Cattedrale cattolica di San Giacomo e alle 12.30 il pranzo con i vescovi nella Casa Arcidiocesana della Santa Famiglia. Alle 14.30 il Pontefice si trasferirà al Santuario della Madre di Dio di Aglona, nella cui area celebrerà la messa alle 16.30. Infine il rientro a Vilnius.