Grecia: incendio su traghetto, tutti salvi

ATENE, 29 AGO - Un incendio è scoppiato a bordo di un traghetto diretto verso l'isola di Creta costringendo l'imbarcazione a fare marcia indietro fino al porto del Pireo, vicino ad Atene: tutti gli 875 passeggeri ed i 141 membri dell'equipaggio sono stati evacuati e non si registrano feriti. L'incendio è scoppiato per motivi ancora da chiarire nell'area di parcheggio delle vetture. Le fiamme sono state domate dal sistema automatico a bordo del traghetto, l'Eleftherios Venizelos, che è rimasto per ore avvolto nel fumo. (ANSA).

Gallerie

Grecia: incendio su traghetto, tutti salvi

ATENE, 29 AGO - Un incendio è scoppiato a bordo di un traghetto diretto verso l'isola di Creta costringendo l'imbarcazione a fare marcia indietro fino al porto del Pireo, vicino ad Atene: tutti gli 875 passeggeri ed i 141 membri dell'equipaggio sono stati evacuati e non si registrano feriti. L'incendio è scoppiato per motivi ancora da chiarire nell'area di parcheggio delle vetture. Le fiamme sono state domate dal sistema automatico a bordo del traghetto, l'Eleftherios Venizelos, che è rimasto per ore avvolto nel fumo. (ANSA).

Mo: Israele riapre valico Erez dopo settimana relativa calma

Israele ha annunciato la riapertura del valico di Erez con Gaza, quello dedicato al passaggio delle persone da e per la Striscia dopo una settimana di relativa calma. Lo rende noto il ministro della Difesa, Avigdor Lieberman, il quale ha spiegato che la riapertura avviene dopo consultazioni con gli enti per la Sicurezza del Paese. La decisione di riaprire il valico giunge tra gli sforzi delle'Egitto di mediare un possibile cessate il fuoco tra Hamas e Israele dopo settimane di intensa violenza al confine. (ANSA).

Australia: primo barcone in 4 anni, migranti arrestati

(ANSA) - ROMA, 27 AGO - Per la prima volta da quattro anni, una barca di migranti proveniente dal Vietnam è riuscita a raggiungere le coste dell'Australia. I migranti a bordo sono stati arrestati. Il Paese aveva finora praticamente azzerato gli arrivi, impiegando le navi della marina per respingere i barconi e costringendo i richiedenti asilo a ripiegare in campi profughi in Papua Nuova Guinea e nell'isola di Nauru. Una linea dura, portata avanti con una campagna battezzata 'No way', che è stata più volte citata come esempio virtuoso di gestione dei flussi migratori dalla Lega di Matteo Salvini. Il ministro degli Interni del governo australiano Peter Dutton ha spiegato che diverse persone sono arrivate nell'Australia nord-orientale su una barca da pesca. Dutton ha attribuito l'episodio a una falla nella sorveglianza. I migranti, in tutto 15 persone, sono stati arrestati, mentre la polizia sta verificando se a bordo dell'imbarcazione di fossero altri, riusciti a fuggire. (ANSA).

Papa: oggi a Knock, poi messa a Dublino

(ANSA) - DUBLINO, 26 AGO - Seconda giornata in Irlanda per Papa Francesco. Questa mattina si recherà al santuario mariano di Knock dove reciterà l'Angelus. Poi ritorno a Dublino per la messa conclusiva del Meeting Mondiale delle Famiglie al Phoenix Park alle 15.30 (14.30 in Italia). L'ultimo appuntamento sarà l'incontro con i vescovi. Infine i saluti di congedo e il rientro a Roma. L'arrivo dell'aereo papale a Roma Ciampino è previsto per le 23. (ANSA).

Usa, morto il senatore John McCain

(ANSA) - NEW YORK, 26 AGO - Il senatore repubblicano John McCain è morto all'età di 81 anni. Il decesso è avvenuto in Arizona, alle ore 16.28 minuti. McCain combatteva da tempo contro un aggressivo tumore maligno al cervello e aveva annunciato solo lo scorso venerdì di aver deciso di sospendere le cure. Il presidente americano, Donald Trump, ha espresso il proprio 'affetto e più profondo rispetto alla famiglia'. Barack Obama ha ricordato che con il senatore condivideva "la fedeltà a qualcosa di più alto, ovvero agli ideali per cui generazioni di americani e immigrati hanno combattuto, manifestato e fatto sacrifici. John McCain - ha detto Obama - è stato un coraggioso, che ci ispira". (ANSA).

Migranti: Martina, Conte riferisca subito in Parlamento

ROMA - "Il presidente del consiglio non può sottrarsi al Parlamento in queste ore, di fronte a quello che sta accadendo con la nave Diciotti e quelle persone prese in ostaggio dal governo da giorni. Siamo a una gestione grave e dissennata. E al rischio di fare pagare all'Italia conseguenze pesantissime per l'incapacità del governo e l'arroganza delle minacce del ministro Salvini che usa la sua funzione solo per le sue provocazioni di giornata. E' un dovere per il premier presentarsi subito alle Camere e riferire". Così, su Facebook, il segretario Pd Maurizio Martina.

Papa Francesco è arrivato in Irlanda

(ANSA) - DUBLINO, 25 AGO - Papa Francesco è arrivato in Irlanda. L'aereo del pontefice è atterrato all'aeroporto internazionale di Dublino dove Bergoglio è stato accolto dalle autorità internazionale ed ecclesiastiche del Paese. "A me piace stare con le famiglie", ha detto Papa Francesco nel saluto ai giornalisti sul volo che lo ha portato da Roma a Dublino. Il pontefice ha ricordato che è la sua seconda Festa mondiale della Famiglia dopo quella di Filadelfia. Poi Francesco ha aggiunto: "Torno in Irlanda dopo 38 anni, sono stato tre mesi per praticare l'inglese. Ho un ricordo bello, tocca il cuore". Il Papa come di consueto ha ringraziato i giornalisti: "Grazie della compagnia", "di venire", "del vostro lavoro". Nel consueto telegramma inviato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo aver lasciato Roma il Papa ha invocato "la nazione italiana copiosi doni di lungimiranza e sapienza per continuare ad apprezzare e custodire il valore del matrimonio e della famiglia". (ANSA).

Migranti: Diciotti a Catania, presidio Cgil a favore sbarco

(ANSA) - CATANIA, 24 AGO - Decine di bandiere rosse della Cgil sventolano nel porto di Catania, dove le delegazioni di sindacalisti provenienti da tutta la Sicilia hanno organizzato un presidio 'pro migranti'. "Noi vogliamo sottolineare il fatto che sulla dignità della persona, sulla libertà e sui diritti umani non si può tornare indietro - dice il segretario regionale Michele Pagliaro - Questa regione, nonostante i problemi sociali ed economici, è una regione che ha sempre fatto accoglienza. Siamo la porta dell'Europa e la culla del Mediterraneo e vogliamo evidenziare questo aspetto nei confronti di questi 150 disgraziati che stanno scappando dalla guerra e che non possono essere utilizzati come carne da macello per ricattare l'Europa". "Io credo - aggiunge - che sia sbagliato attaccare l'Europa un giorno sì, l'altro pure. C'è un tema, quello della pace, che è frutto soprattutto dell'Europa che c'e. Una politica schizofrenica sui migranti non è costruttiva".(ANSA).