Estate: 'Summer clean', controlli polizia a Porta Nuova

L'identificazione di 158 persone fra italiani e stranieri, un provvedimento di 'daspo urbano', una denuncia per mancato rispetto di un ordine di espulsione. Questo il primo bilancio dei controlli svolti dalla polizia alla stazione di Porta Nuova nel filone torinese di 'Summer clean station', un'operazione condotta a livello nazionale sui dieci scali ferroviari più grandi del Paese anche alla luce del maggiore afflusso di viaggiatori durante il periodo estivo. A Torino è sceso in campo personale della questura e della polizia ferroviaria con il supporto delle unità cinofile e l'impiego di smartphone per la lettura ottica dei documenti e i metal detector per le verifiche sui bagagli. Sono stati impiegati cinquanta operatori suddivisi in dodici pattuglie.

Gallerie

Estate: 'Summer clean', controlli polizia a Porta Nuova

L'identificazione di 158 persone fra italiani e stranieri, un provvedimento di 'daspo urbano', una denuncia per mancato rispetto di un ordine di espulsione. Questo il primo bilancio dei controlli svolti dalla polizia alla stazione di Porta Nuova nel filone torinese di 'Summer clean station', un'operazione condotta a livello nazionale sui dieci scali ferroviari più grandi del Paese anche alla luce del maggiore afflusso di viaggiatori durante il periodo estivo. A Torino è sceso in campo personale della questura e della polizia ferroviaria con il supporto delle unità cinofile e l'impiego di smartphone per la lettura ottica dei documenti e i metal detector per le verifiche sui bagagli. Sono stati impiegati cinquanta operatori suddivisi in dodici pattuglie.

Berlusconi, Fi in ottima salute, nessun abbandono

ROMA - "Forza Italia gode ottima salute, nessun abbandono significativo è in atto ed anzi si registrano nuovi ingressi di amministratori locali provenienti dalle esperienze civiche in tante realtà italiane, dal nord a sud". Lo afferma Silvio Berlusconi in una nota in cui intende chiarire "una serie di notizie su Forza Italia che possono determinare equivoci e fraintendimenti sulle nostre prospettive politiche" comparse su alcuni quotidiani. Il presidente di Forza Italia si riferisce in particolare all'apertura di Libero che oggi titola: "Silvio fonda un partito per far rabbia a Salvini".

Salvini cancella la dicitura "genitore 1 - genitore 2"

ROMA - "Mi è stato segnalato che sul sito del ministero dell'Interno, sui moduli per la carta d'identità elettronica c'erano "genitore 1" e "genitore 2". Ho fatto subito modificare il sito ripristinando la definizione "madre" e "padre". È una piccolo segnale ma farò tutto quello che è possibile e che è previsto dalla Costituzione. Difenderemo la famiglia naturale fondata sull'unione tra un uomo e una donna". Così il Ministro dell'interno Matteo Salvini in un'intervista al giornale cattolico on line La Nuova Bussola Quotidiana. Sulla questione della trascrizione dei matrimoni gay Salvini ricorda nell'intervista "di avere chiesto un parere all'avvocatura di Stato e ho dato indicazione ai prefetti di ricorrere. La mia posizione è fermamente contraria".

Argentina: aborto, Senato boccia progetto di legge

BUENOS AIRES - Il Senato argentino ha respinto oggi con 38 voti contrari e 31 favorevoli un progetto di Legge sulla interruzione volontaria della gravidanza. Il voto di rigetto del provvedimento trasmesso dalla Camera, che lo aveva approvato in giugno di stretta misura, non è giunto inatteso ed era stato previsto da analisti e media fin da prima dello svolgimento del dibattito, cominciato ieri alle 10,30 locali (le 15,30 italiane). Si sono alternati al microfono nelle oltre 16 ore di dibattito 61 dei 72 membri che compongono il Senato, riflettendo la diversità delle opinioni e mostrando una prevalenza dei no fra i rappresentanti delle province settentrionali argentine e dei sì per quelle del centro e del sud del Paese.

Salvini, non vogliamo togliere 80 euro e aumentare iva

ROMA - "Il governo non pensa di togliere gli 80 euro e non vuole aumentare l'iva". E' quanto afferma il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini sottolineando che il governo sta lavorando "per attuare il programma". "Spiace dover rincorrere alcune indiscrezioni dei giornali - conclude - palesemente false e che servono solo per riempire le pagine di quotidiani ad agosto".

Braccianti morti: berretti rossi in marcia, 'schiavi mai'

(ANSA) - FOGGIA, 8 AGO - "Basta morti sul lavoro", "schiavi mai". Sono alcuni degli slogan che accompagnano l'avanzare della "marcia dei berretti rossi", partita questa mattina da San Severo e diretta a Foggia contro lo sfruttamento della manodopera in agricoltura. La manifestazione, organizzata dall'Usb, precede di qualche ora una seconda iniziativa che si terrà nel pomeriggio a Foggia, alla quale hanno aderito Cgil, Cisl e Uil e diverse associazioni, per ricordare i 16 braccianti morti negli ultimi giorni sulle strade del foggiamo in due incidenti stradali. Alla marcia di stamattina partecipano numerosi migranti che indossano gli stessi berretti rossi che usavano per proteggersi dal sole cocente "mentre raccoglievano i pomodori nei campi per la vergognosa paga di un euro al quintale", i loro quattro compagni di lavoro morti nell'incidente di sabato scorso sulla provinciale 105 mentre tornavano dai campi. La marcia è partita dall'ex ghetto di Rignano, nel comune di San Severo, e si concluderà davanti alla prefettura di Foggia.

Papa: successo, potere e denaro idoli che schiavizzano

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 8 AGO - "Successo, potere e denaro. Questi sono i grandi idoli: successo potere e denaro. Sono le tentazioni di sempre! Ecco che cos'è il vitello d'oro: il simbolo di tutti i desideri che danno l'illusione della libertà e invece schiavizzano. Perché l'idolo sempre schiavizza: c'è il fascino, e tu vai e lì c'è il serpente, e l'uccellino rimane senza poter muoversi, e il serpente lo prende". Lo ha detto papa Francesco nell'udienza generale di oggi, che nel ciclo di catechesi sui Comandamenti ha dedicato nuovamente al tema dell'idolatria. (ANSA). GR/

Incendio Bologna: 145 feriti, 4 gravi ma non in pericolo

BOLOGNA - E' di 145 feriti il bilancio definitivo dell'incidente avvenuto ieri a Bologna, sul raccordo autostradale a Borgo Panigale, secondo i dati resi noti dall'Azienda Usl di Bologna. Di questi quattro sono gravi, ricoverati ai centri grandi ustionati di Cesena e Parma, ma nessuno di loro è in pericolo di vita. All'Ospedale Maggiore di Bologna sono ricoverate 18 persone, tutti in condizioni lievi. Nell'incidenti di ieri è morta una persona, l'autista dell'autocisterna che ha tamponato il tir che lo precedeva, provocando l'esplosione.

Frana Val Ferret,trovata seconda vittima

(ANSA) - AOSTA, 7 AGO - E' stato trovato il corpo della seconda vittima della frana caduta ieri, lunedì 6 agosto, nel territorio di Courmayeur. Si tratta della moglie di Vincenzo Mattioli, 71 anni, di Milano, morto nella sua auto travolta dal distacco di massi e fango. Il corpo della donna è stato individuato al di sotto del veicolo e lo stanno recuperando i vigili del fuoco e il Soccorso alpino della guardia di finanza.

Migranti: ex Moi Torino, si sgombera una palazzina

Riprende lo sgombero dell'ex Moi, a Torino, il complesso che nel 2006 ospitò il villaggio olimpico degli atleti da cinque anni occupato da profughi e famiglie di migranti. Fermo dallo scorso novembre, quando vennero liberati gli scantinati, questa mattina le forze dell'ordine stanno intervenendo in una palazzina della struttura di via Giordano Bruno, quella marrone, per allontanare e ricollocare gli occupanti, un centinaio in tutto. Le operazioni, al momento senza tensioni, si inseriscono nel progetto che vede impegnate la città, la Compagnia di San Paolo, la Diocesi di Torino, la Prefettura e la Pastorale Migranti.