Pausini in concerto a L'Avana 26 giugno

(ANSA) - L'AVANA, 22 GIU - Laura Pausini sarà in concerto il 26 giugno a Cuba, in uno spettacolo alla Ciudad Deportiva all'Avana, stesso luogo dove i Rolling Stones suonarono il 25 marzo 2016. La Pausini canterà insieme al duo cubano Gente de Zona, con il quale l'artista ha interpretato il brano "Nadie ha dicho". La cantante italiana proporrà anche altri titoli noti del suo repertorio, ha detto Osmany López, vice presidente dell'ente statale Istituto cubano di Musica. Nadie ha dicho, reinterpretazione in lingua spagnola del brano Non è detto, è il primo singolo tratto da un nuovo album della Pausini intitolato Hazte sentir (versione spagnola dell'album Fatti Sentire) con 14 canzoni di genere pop-rock, anche se l'album esplorerà anche "nuovi stili come il reggaeton, i generi urbani e tropicali". La...

Gallerie

Pausini in concerto a L'Avana 26 giugno

(ANSA) - L'AVANA, 22 GIU - Laura Pausini sarà in concerto il 26 giugno a Cuba, in uno spettacolo alla Ciudad Deportiva all'Avana, stesso luogo dove i Rolling Stones suonarono il 25 marzo 2016. La Pausini canterà insieme al duo cubano Gente de Zona, con il quale l'artista ha interpretato il brano "Nadie ha dicho". La cantante italiana proporrà anche altri titoli noti del suo repertorio, ha detto Osmany López, vice presidente dell'ente statale Istituto cubano di Musica. Nadie ha dicho, reinterpretazione in lingua spagnola del brano Non è detto, è il primo singolo tratto da un nuovo album della Pausini intitolato Hazte sentir (versione spagnola dell'album Fatti Sentire) con 14 canzoni di genere pop-rock, anche se l'album esplorerà anche "nuovi stili come il reggaeton, i generi urbani e tropicali". La presentazione del nuovo lavoro di Laura Pausini a Cuba è stata organizzata dal ministero della Cultura, Artex, l'Istituto di Musica e Radio e Televisione Commerciale. Il concerto precede il tour World Wide Tour 2018, da Miami a Madrid. (ANSA).

Musica: Arena contro femminicidi,rose rosse e poltrona vuota

VERONA, 21 GIU - Un posto vuoto in platea, e su di esso un mazzo di 32 rose rosse - il numero delle vittime finora - sono l'omaggio che l'Arena di Verona dedicherà alla donne uccise dai loro compagni dall'inizio del 2018. Ciò in occasione dalla prima del Festival lirico che sarà aperto venerdì 22 giugno dalla "Carmen" di Bizet, "il più famoso femminicidio della storia" ha ricordato Cecilia Gasdia, ex cantante lirica, prima donna sovrintendente della Fondazione Arena. "Abbiamo pensato di ricordare e denunciare questo grave fenomeno in occasione della prima - ha detto Gasdia - Sono già tragicamente arrivate al numero di 32 le donne uccise dai compagni nel 2018. Per questo lasceremo un posto vuoto e poseremo un mazzo di 32 rose". Nella regia di Hugo de Ana la vicenda di Carmen è trasposta un secolo dopo il libretto, nei primi del '900, per sottolineare la voglia di indipendenza e libertà della protagonista, che affronta fino alla morte la prepotenza maschile e una società ostile al suo essere zingara, quindi diversa.

Ischia Film Festival 2018: Epomeo Award a Carlo Delle Piane

ISCHIA (NAPOLI), 20 GIU - Nato nel cuore di Roma, in piazza Campo de' Fiori il 2 febbraio del 1936, Carlo Delle Piane festeggia quest'anno settanta anni di carriera. Un evento che sarà celebrato all'interno della XVI edizione dell'International Film Location Festival diretto da Michelangelo Messina e Boris Sollazzo, in programma dal 30 giugno al 7 luglio. Per l'occasione Carlo Delle Piane giungerà a Ischia con l'attrice Caterina Murino per presentare il film "Chi salverà le rose?" (2017), del regista Cesare Furesi. Delle Piane fu scelto giovanissimo da Vittorio De Sica e Duilio Coletti per interpretare il ruolo di Garo nel film Cuore (1948). Non tarda ad essere notato dai maestri della commedia all'italiana degli anni Cinquanta. Steno e Mario Monicelli lo chiamano ad affiancare Aldo Fabrizi e Totò in Guardie e ladri (1951), due giganti del set con i quali nascerà una solida collaborazione professionale Altra esperienza importante quella con Alberto Sordi, iniziata nel 1954 in un caposaldo del cinema italiano del dopoguerra, Un americano a Roma. (ANSA).

Radio: Teocoli, torno dove si sperimenta

(ANSA) - MILANO, 19 GIU - "Torno in radio, dove non si muore mai e soprattutto si può ancora sperimentare qualcosa di nuovo e di alternativo". Lo ha detto Teo Teocoli presentando il nuovo programma che condurrà per Radio 101 da ottobre. Il nome non è ancora stato deciso, ma accanto a lui ci saranno Nino Formicola e Silvia Notargiacomo, conduttrice di Radio 101. Teo sarà comunque il protagonista del programma, in una fascia di ascolto considerata fondamentale nel mondo radiofonico, quella dalle 18.30 alle 20 dal lunedì al venerdì. "Sarà un programma diverso in cui tratteremo i fatti della giornata, legato quindi alla quotidianità, cercando episodi curiosi e strani e soprattutto cercando di fare divertire - ha spiegato Teocoli - il nostro obiettivo è proprio quello di aiutare a rilassare e alleggerire la giornata, a chi ci ascolta in particolare dall'automobile, tornando a casa dopo ore di lavoro". (ANSA).

Vasco dopo concerti, "Puglia è come casa"

BARI, 18 GIU - Ai centomila che l'hanno adorato nella due giorni del 'Vasco non stop live' al San Nicola di Bari, il Komandante dedica un post su Facebook e li ringrazia così: "Il San Nicola di Bari pieno di GIOIA è uno SPETTACOLO STRAORDINARIO!! Siete lo spettacolo dentro lo spettacolo!! Una due giorni indimenticabile. Siete speciali e vivi! la Puglia è un po' 'come casa'..!! vi abbraccio tutti". Già nel pomeriggio, prima del suo secondo show, Vasco aveva pubblicato su Instagram una foto che lo ritraeva con le "gradazioni di azzurro del mare della Puglia" alle sue spalle, a Castellaneta Marina, il suo 'buen retiro'. Tra i numerosi commenti, Angela scrive: "E noi ce lo prendiamo tutto il tuo abbraccio...qui sei a casa, nella tua Puglia creativa...!!!! È stato uno spettacolo strepitoso, come sempre non ci deludi mai...". "Vedere scritto 'la Puglia è un po' come casa' - sottolinea Marco - non puoi capire che effetto che fa!". "Tu - aggiunge - Nicola - sarai sempre il nostro EQUILIBRIO .. sopra la Follia!!!".

Musica: Smashing Pumpkins, tappa a Bologna il 18 ottobre

(ANSA) - ROMA, 17 GIU - Vincitori del Grammy Award, acclamati pionieri dell'alternative-rock, gli Smashing Pumpkins pubblicano "Solara", il primo inedito in oltre 18 anni dei membri fondatori Billy Corgan, James Iha e Jimmy Chamberlin. Quest'anno The Smashing Pumkins s'imbarcheranno nel Shiny & Oh So Bright Arena Tour, che include una tappa italiana a Bologna all'Unipol Arena il prossimo 18 ottobre. Il tour rappresenta il ritorno sui palchi di tutto il mondo della band dopo oltre 20 anni con i membri originali Corgan, Chamberlin e Iha. Il chitarrista che da sempre segue la band Jeff Schroeder, il bassista Jack Bates e il tastierista Katie Cole saranno presenti nei concerti. Il Shiny & Oh So Bright Arena Tour arriverà nelle arene del Nord America il 12 luglio, prima di partire per la Gran Bretagna in autunno. Il 2 agosto la band si esibirà anche in uno show celebrativo per festeggiare i 30 anni di carriera al PNC Bank Arts Center a Holmdel (NJ). (ANSA). FAS/ S0B QBXB

Musica: prima di Bintou Were a Palermo con reali d'Olanda

Prima esecuzione ieri al Teatro Massimo di Palermo di "Bintou Were, a Sahel opera (abridged version)", opera africana su libretto di Wasis Diop e Koulsy Lamko e musica di Ze Manel. Per l'occasione erano presenti anche i reali d'Olanda, accolti dal sindaco Leoluca Orlando e dal sovrintendente Francesco Giambrone: la regina madre Beatrice, vedova del principe Claus che aveva sostenuto con passione il progetto di Bintou Were, opera nata in seguito a un concorso organizzato dal Prince Claus Fund, il figlio, il principe Constantijn, e la nuora, principessa Mabel. Bintou Were, a Sahel Opera, presentata in una nuova versione realizzata appositamente per il Teatro Massimo in occasione di Manifesta 12 Palermo, è la prima opera africana eseguita in un teatro d'opera italiano. Ieri è andata in scena con la regia di Massimo Luconi e un cast di interpreti interamente africani, con le voci di Carlo D, Badara Seck, Ma Sané, Yves Thiam e con Moustapha Dembele al balafon, Doudou Diouf alle percussioni e Kaw Sissoko alla kora e con l'Orchestra e il Coro Interculturale del Conservatorio di Palermo. (ANSA).

Musica: Conte, 50 anni Azzurro sono 50 anni di mia carriera

(ANSA) - ROMA, 15 GIU - "Azzurro", indimenticabile brano cantato da Adriano Celentano che porta la firma di Paolo Conte, festeggia i 50 anni. "50 anni che sono anche 50 anni della mia carriera, passati in un lampo", dice l'82enne cantautore astigiano che ieri sera si è esibito alle Terme di Caracalla a Roma (stasera il bis) nell'unico appuntamento estivo in Italia per celebrare la ricorrenza (e che finirà in disco live in uscita per l'autunno). "Azzurro è stata molto importante per me, non l'ho mai dimenticata, ma non ne sono stato condizionato stilisticamente", aggiunge. Era il '68, anno di grandi cambiamenti e rivoluzioni "ma io già lavoravo, non l'ho vissuto e nelle mie canzoni non ho mai voluto far passare idee particolari, ma raccontare l'uomo". Di sé dice di essere "un trifoglio in un campo di quadrifogli. Questa me la sono preparata per una grande occasione, tipo l'Oscar o il Nobel", mentre ammette di non aver visto il Festival di Sanremo targato Baglioni, "non ce l'ho fatta. Partecipare? Non ho la canzone da presentare e anche l'avessi non la presenterei. Non mi piace la gara". (ANSA).

Sanremo: Orfeo, sì di Baglioni al bis nel 2019

(ANSA) - ROMA, 14 GIU - Dopo un lungo corteggiamento, Claudio Baglioni ha accettato l'incarico di direttore artistico del 69/o Festival di Sanremo. "Sono molto contento del positivo esito della trattativa sulla direzione artistica del prossimo Festival della Canzone italiana a Sanremo - annuncia il dg Rai Mario Orfeo - È un grande onore oltre che motivo di orgoglio per tutta la Rai essere riusciti a convincere un grande musicista e compositore come Baglioni a concedere il bis seguendo un percorso di condivisione e di costruzione del progetto artistico". "Da febbraio a oggi - aggiunge Orfeo - c'è stato un vero e proprio corteggiamento e non poteva essere altrimenti considerato il successo di critica e di pubblico e i record ottenuti nella sua prima volta da direttore del Festival. A Baglioni un grande in bocca al lupo per l'edizione numero 69 e per questa seconda avventura insieme con la Rai, con lo stesso entusiasmo che ha caratterizzato quella straordinaria di quattro mesi fa". (ANSA).

Jovanotti, esce il singolo Affermativo

ROMA, 13 GIU - Alla vigilia della prima data europea a Stoccarda, dove il 16 giugno Lorenzo live 2018 festeggerà la 60/a serata del tour, Jovanotti lancia Affermativo, il nuovo singolo in radio da venerdì 15 giugno. Tratto da Oh, vita! l'album prodotto da Rick Rubin per Universal Music, già certificato Fimi triplo disco di platino, il brano è una cumbia che come in un mantra ripete "Non si può vivere in un mondo senza cielo, non si può vivere in un mondo chiuso". "Non ho mai pensato che Affermativo potesse essere un singolo, anche se è una delle canzoni più urgenti dell'album e una delle mie preferite; ma le cose a volte si mettono in fila con un senso che stupisce, e i segni vanno seguiti", dice Lorenzo. "Mi piacerebbe sentire Affermativo passare anche in FM in questa estate 2018. Ma soprattutto mi piacerebbe che si smettesse di usare la grande questione della migrazione come strumento di propaganda e si pensasse, prima di tutto, che si parla di persone".