Moda: Dolce e Gabbana e l'eleganza per oggi

MILANO - Una sfilata come quelle che si tenevano negli anni sessanta nei department store, con uno speaker che commenta e illustra le 127 uscite: così Dolce e Gabbana hanno presentato oggi a Milano la loro collezione per il prossimo inverno, dedicata all'eleganza. "Vorremmo lanciare un messaggio alle nuove generazioni sul valore dell'eleganza - spiega Stefano Gabbana - quando dici questa parola ti viene in mente qualcosa di vecchio, invece l'eleganza è senza tempo. Vogliamo dimostrare alle persone di una certa età come me e alle nuove generazioni cos'è l'eleganza oggi, che non vuol dire che non ci si possono mettere le sneakers o le maglie ricamate". Tra cappotti doppiopetto e pantaloni a vita alta, questa collezione "è l'opposto delle ultime stagioni, abbiamo girato pagina". Ciò non significa certo...

Gallerie

Moda: Dolce e Gabbana e l'eleganza per oggi

MILANO - Una sfilata come quelle che si tenevano negli anni sessanta nei department store, con uno speaker che commenta e illustra le 127 uscite: così Dolce e Gabbana hanno presentato oggi a Milano la loro collezione per il prossimo inverno, dedicata all'eleganza. "Vorremmo lanciare un messaggio alle nuove generazioni sul valore dell'eleganza - spiega Stefano Gabbana - quando dici questa parola ti viene in mente qualcosa di vecchio, invece l'eleganza è senza tempo. Vogliamo dimostrare alle persone di una certa età come me e alle nuove generazioni cos'è l'eleganza oggi, che non vuol dire che non ci si possono mettere le sneakers o le maglie ricamate". Tra cappotti doppiopetto e pantaloni a vita alta, questa collezione "è l'opposto delle ultime stagioni, abbiamo girato pagina". Ciò non significa certo l'addio allo sportswear e affini: "basta niente, viva tutto, questa - conclude Gabbana - è la moda oggi ed è così: viva tutto!".

Tv: a Nadia Toffa la cittadinanza onoraria di Taranto

(ANSA) - ROMA, 10 GEN - Nadia Toffa cittadina onoraria di Taranto. L'inviata e co-conduttrice delle Iene, che più volte si è occupata dell'Ilva e dei problemi ambientali della città ed è stata madrina della campagna di vendita delle magliette 'Ie Jesche Pacce Pe Te' per raccogliere fondi per l'oncologia pediatrica, riceverà l'onorificenza il 14 gennaio, alle 9.30, nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città. La motivazione, spiega il provvedimento del Consiglio comunale, "il grande impegno solidaristico ed altruistico e la fondamentale attività svolta dalla inviata e co-conduttrice del programma Le Iene a sostegno del reparto di pediatria oncologica dell'Ospedale SS. Annunziata". Il 15 gennaio alle 15 Toffa incontrerà il pubblico a Taranto, in occasione dell'uscita del suo libro Fiorire d'inverno (Mondadori), nella sala teatro della parrocchia Gesù Divin Lavoratore. Dal 20 gennaio tornerà poi alla guida delle Iene (sempre affiancata, a rotazione, da Giulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani) in prime time su Italia 1. (ANSA).

Matera 2019: sotto la pioggia decine in fila per avere pass

(ANSA) - MATERA, 9 GEN - Decine e decine di persone sono in fila stamani davanti alla prefettura di Matera - sotto la pioggia - per ritirare il pass individuale per assistere alla fase finale della cerimonia inaugurale dell'anno da Capitale europea della Cultura, in programma nella serata di sabato 19 gennaio. Ci sono stati anche momenti di tensione, ma successivamente, la situazione è migliorata. (ANSA).

TECNOLOGIA

David Bowie, vita e musica in un'app a realtà aumentata

Ha lasciato un'impronta indelebile nella storia della musica, ha influenzato la moda e trasformato la sua morte in un'opera d'arte. Arriva un'app dedicata a David Bowie, è disponibile dall'8 gennaio, giorno del suo 72esimo compleanno e prende spunto dalla mostra itinerante 'David Bowie Is' partita nel 2013 dal Victoria and Albert Museum di Londra e conclusasi pochi mesi fa al Brooklyn Museum di New York dopo aver toccato tante città nel mondo, tra cui Bologna. La voce narrante è quella di Gary Oldman, amico di lungo corso del Duca Bianco. "È stato un privilegio essere coinvolto. È fantastico che i suoi fan possano fare questa esperienza", ha spiegato l'attore che ha recitato con l'artista nel film Basquiat ed è comparso in un video dell'album The Next Day. L'app permetterà ai fan di Bowie, scomparso a gennaio 2016, di vivere o rivivere la mostra nella sua versione in realtà aumentata. Si potranno esplorare in una esperienza immersiva decine di costumi, video, testi scritti a mano e opere d'arte originali della mostra. Ci sono anche tanti oggetti non presenti nell'esibizione e in esclusiva per l'app. Gli utenti saranno in grado anche di esaminare ogni oggetto in dettaglio a 360 gradi e di riascoltare la musica di Bowie. L'applicazione è stata sviluppata da Planeta, società di New York, in collaborazione con il David Bowie Archive e Sony Music Entertainment. E' disponibile sia per i dispositivi iOS sia per quelli Android. 

Golden Globes: a sorpresa vince Bohemian Rhapsody

(ANSA) - ROMA, 7 GEN - Tre Globi d'Oro a Green Book, due a Bohemian Rhapsody e due a Roma, uno solo a A Star is Born. La cerimonia dei Golden Globes ha aperto la stagione dei premi decretando i vincitori del premio istituito dall'Hollywood Foreign Press Association. Green book è la miglior "comedy o musical", mentre il racconto della vita di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody è il miglior film drammatico. Rami Malek che interpreta Mercury è il migliore attore protagonista mentre il miglior non protagonista è Mahershala Ali per Green Book, film che vince anche la migliore sceneggiatura. Roma di Alfonso Cuaron è il miglior film straniero e Cuaron il miglior regista. Delusione invece per A star is born, candidato a 5 premi ma che si deve accontentare di quello alla migliore canzone, Shallow di Lady Gaga, che perde il premio alla migliore attrice drammatica, andato a Glenn Close, per The Wife. Anche Vice, che aveva dalla sua 6 nomination, vince poco: migliore attore protagonista Christian Bale nei panni di Dick Cheney. (ANSA).

Sanremo: Fiorello, 'tornare da Baglioni? Chi lo sa...'

ROMA - "Tornare ospite a Sanremo? E chi lo sa...": dopo il picco di ascolti, il più alto di tutto il Festival, lo scorso anno, l'impresa di Fiorello si potrebbe ripetere. Al direttore artistico Claudio Baglioni piacerebbe avere di nuovo l'amico Rosario al teatro Ariston, ma lo showman risponde sibillino con un video postato su Instagram dal bar. Sfogliando i quotidiani, Fiorello inquadra con il suo smartphone un articolo sul Festival, gioca a mettere filtri divertenti sulle foto di Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele definendoli "un cast fortissimo" e, a proposito dell'indiscrezione che lo riguarda, commenta: "Presenta una coppia di comici: ecco la differenza con l'edizione dell'anno scorso, condotta da Michelle Hunziker con un attore, Pierfrancesco Favino. Un Festival che iniziò con uno, come si chiamava quello che aprì? Ero io. E andò malissimo, 17 milioni!", esclama ironico, prima di aggiungere: "Tornare quest'anno? E chi lo sa... È un attimo Roma-Sanremo. Intanto domani alle 19 ripartirà con "Il Rosario della Sera", il suo varietà radiofonico in onda su Radio Deejay. Ospite Manuel Agnelli. (ANSA).

Pedro Alonso (Casa di Carta) a Duomo e Battistero Firenze

L'attore Pedro Alonso, il famoso 'Berlino' della serie tv di Netflix 'La Casa di carta', ha visitato la cattedrale di Firenze, le Terrazze del Duomo e il Battistero. L'attore, in città per le riprese della terza stagione, ha deciso di prolungare il suo soggiorno nel capoluogo toscano proprio per visitare il Duomo e il Battistero. La visita, iniziata alle nove di questa mattina, è durata tre ore e, ad accompagnarlo, una guida dell'Opera di Santa Maria del Fiore originaria di Madrid. Pedro Alonso, entusiasta della visita, ha voluto capire profondamente 'lo spirito' della città e del tempo e non fermarsi ad una visita nozionistica. Per Alonso, precisa una nota dell'Opera di Santa Maria del Fiore, è stato il suo carattere cosmopolita, le relazioni intraprese con il mondo, che hanno fatto di Firenze una delle più belle e celebri città. (ANSA).

Oscar: Academy riconsidera Kevin Hart come presentatore

(ANSA) - NEW YORK, 4 GEN - Academy potrebbe riconsiderare Kevin Hart come presentatore della 91ma cerimonia degli Oscar. Lo scrive Hollywood Reporter specificando anche che il comico, costretto a rifiutare l'incarico circa un mese fa a causa di un tweet omofobo di alcuni anni fa, sarebbe aperto alla possibilità. Quando mancano meno di due mesi all'inizio della cerimonia, Academy è ancora alla ricerca di un presentatore che possa mettere d'accordo tutti i tipi di pubblico. La decisione di riconsiderare Hart è venuta dopo un appello di Ellen DeGeneres la quale durante un'intervista al comico ospite del suo show aveva riconosciuto che le sue scuse erano sincere. "Li ho chiamati (Academy, ndr) - ha spiegato la DeGeneres, lei stessa gay nonché presentatrice della cerimonia per due volte - e ho detto, Kevin c'e'. Non ho idea se vuole tornare a presentare ma cosa ne pensate". Sempre secondo quanto riferito dalla DeGeneres Academy sarebbe entusiasta di riavere Hart come presentatore. Da parte sua Hart ha promesso di riconsiderare la possibilità di presentare la cerimonia. Gli Oscar si terranno a Los Angeles il prossimo 24 febbraio.

Freccero, voglio riportare Luttazzi su Rai2

"Voglio riportare Luttazzi in tv" e poi ho in progetto con Arbore un "programma in omaggio di Gianni Boncompagni". sono alcuni degli annunci fatti dal direttore di Rai 2 Carlo Freccero nel corso della conferenza stampa a viale Mazzini. "Che servizio pubblico sarebbe sennò? E' finita l'epoca di Berlusconi ed è finita l'epoca di Renzi", ha aggiunto Freccero riferendosi alla cacciata di Daniele Luttazzi dalla Rai - conduceva 'Satyricon' durante la campagna elettorale del 2001- dopo il cosiddetto 'editto bulgaro'. (ANSA).