Calcio: Infantino apre ad un Mondiale a 48 già in Qatar 2022

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - "Se fosse possibile, perché no?". Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha dato il suo sostegno alla proposta di anticipare l'ampliamento delle partecipanti alla fase finale del Mondiale da 32 a 48 squadre già dall'edizione in Qatar, del 2022. "Stiamo valutando se è fattibile, discutendo con i nostri amici del Qatar e della regione. Speriamo che questo possa accadere. Altrimenti, ci avremo provato. Dobbiamo sempre cercare di fare le cose nel modo migliore" ha detto Infantino, aprendo il congresso annuale della Asian Football Confederation, a Kuala Lumpur. Al momento il format a 48 squadre è previsto per il Mondiale del 2026, che sarà ospitato congiuntamente da Stati Uniti, Canada e Messico.(ANSA).

Gallerie

Calcio: Infantino apre ad un Mondiale a 48 già in Qatar 2022

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - "Se fosse possibile, perché no?". Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha dato il suo sostegno alla proposta di anticipare l'ampliamento delle partecipanti alla fase finale del Mondiale da 32 a 48 squadre già dall'edizione in Qatar, del 2022. "Stiamo valutando se è fattibile, discutendo con i nostri amici del Qatar e della regione. Speriamo che questo possa accadere. Altrimenti, ci avremo provato. Dobbiamo sempre cercare di fare le cose nel modo migliore" ha detto Infantino, aprendo il congresso annuale della Asian Football Confederation, a Kuala Lumpur. Al momento il format a 48 squadre è previsto per il Mondiale del 2026, che sarà ospitato congiuntamente da Stati Uniti, Canada e Messico.(ANSA).

Calcio:caos Var premia River,a Porto Alegre polizia in campo

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - La Var non basta a placare gli animi delle rivalità tra brasiliani e argentini in Coppa Libertadores, la Champions del Sudamerica. E' finita con la polizia in assetto antisommossa in campo a difendere l'arbitro dagli assalti dei giocatori del Gremio la semifinale della squadra di Porto Alegre contro il River Plate. In finale va la squadra di Buones Aires - e per la sfida decisiva si profila un derby caldissimo col Boca Junior - ma dopo una vittoria in rimonta molto contestata, e con lo zampino della Var. All'andata il River aveva perso in casa 0-1, e il primo tempo del ritorno si era concluso col Gremio in vantaggio di una rete. Negli ultimi dieci minuti la rimonta che qualifica gli argentini. Prima all'82' il gol di Borrè apparentemente di testa, in realtà di mano, e la videoassistenza non interviene; poi all'85' un mani in area del brasiliano Bressan è penalizzato dalla Var con un rigore che manda su tutte le furie i giocatori del Gremio, che mettono le mani addosso all'arbitro, l'uruguaiano Andres Cunha. Partita ferma, recupero di 15' con espulsione del difensore, dal dischetto il gol che qualifica il River. La terna arbitrale chiede l'intervento della polizia, che la scorta fuori dal campo e anche oltre. (ANSA).

Calcio: Solari, ora Real giochi e tiri fuori attributi

(ANSA) - ROMA, 30 OTT - "Sono lusingato, provo una grande soddisfazione. Lavorare nel Real è un'opportunità unica, il Madrid è la grandezza. Ora l'idea è andare a Melilla (per il match di Coppa del Re ndr) e tirare fuori gli attributi". Si è presentato così l'ex centrocampista dell'Inter Santiago Solari alla sua prima conferenza stampa da allenatore del club pluricampione d'Europa. "Questo è un gruppo di campioni - dice ancora -, e di guerrieri, e nei momenti delicati viene fuori il carattere. L'unico obiettivo immediato è vincere domani". Nessun paragone con Zinedine Zidane, che nella stagione 2015-'16 dopo la 18/a giornata subentrò, anche lui proveniente dalla panchina del Castilla (come Solari), a Rafa Benitez e risollevò la squadra al punto da condurla alla vittoria in Champions League. "Lasciamo Zidane nella sua immensa grandezza - sottolinea Solari -. Quando si parla di lui gli aggettivi si esauriscono, non facciamo paragoni con lui perché è incomparabile". Come tecnico 'ad interim' Solari potrà rimanere sulla panchina del Real al massimo due settimane, come da regolamenti del calcio spagnolo. Poi dovrà essere confermato come tecnico a tutti gli effetti o avvicendato. In Spagna si dice ora che dovrebbe essere confermato fino al termine della stagione, quando poi Florentino Perez tenterà il colpo di riportare Josè Mourinho sulla panchina delle 'merengues'.

Mattarella, vorrei Paese coeso come azzurre del volley

(ANSA) - ROMA, 29 OTT - "Quello che caratterizza la pallavolo è la coesione, essere squadra con grande vicendevole responsabilità. Correttezza che contrassegna il gioco. Vorrei che il paese somigliasse a questa nazionale con senso di coesione e responsabilità". Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella rivolgendosi alle azzurre della pallavolo vice campionesse del mondo ricevute al Quirinale.(ANSA).

Moto Australia: vittoria di Vinales, secondo Iannone

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Lo spagnolo Maverick Vinales (Yamaha) ha vinto il Gp d'Australia, terz'ultima prova del mondiale MotoGp. Secondo posto sul podio per Andrea Iannone (Suzuki) e terzo per Andrea Dovizioso (Ducati). Valentino Rossi, con l'altra Yamaha, ha chiuso sesto, preceduto da Alvaro Bautista, quarto con la Ducati, e da Alex Rins (Suzuki), quinto. Il neo campione del mondo, Marc Marquez (Honda), si è ritirato dopo un contatto al sesto giro con il francese Johann Zarco (Yamaha), caduto ad alta velocità ma senza conseguenze.(ANSA).

Sci Cdm: maltempo, cancellato gigante uomini di Soelden

(ANSA) - SOELDEN (AUSTRIA), 28 OTT - E' stato annullato per maltempo lo slalom gigante di Soelden, prima prova della coppa del mondo di sci alpino maschile. Come da previsioni, stamani ci sono molta neve e forte vento sui 3.000 metri del ghiacciaio Rettenbach che sovrasta la località montana austriaca. La partenza del gigante in un primo momento era stata spostata dalle ore 10 alle 11, sperando in un miglioramenti delle condizioni, per poi venire definitivamente cancellata. La coppa del mondo ripartira' il 17 e 18 novembre prossimi da Levi, in Finlandia, oltre il Circolo polare artico, dove sono in programma uno slalom speciale donne ed uno uomini.(ANSA).

Sci: cdm al via, Brignone in testa al gigante di Soelden

(ANSA) - SOELDEN (AUSTRIA), 27 OTT - L'azzurra Federica Brignone in 58.71 è al comando dopo la prima manche dello slalom gigante di cdm di Soelden, gara di apertura della stagione 2018/19. Proprio a Soelden nel 2015 Brignone ottenne il primo dei suoi otto successi in coppa del mondo. Seguono la tedesca Viktoria Rebensburg in 59.95 e la francese Tessa. Worley in 59.11. Quarta in 59.31 la statunitense Mikaela Shiffrin, detentrice della coppa del mondo. Fuori per errori le altre azzurre Marta Bassino e Francesca Marsaglia, mentre è in ritardo Irene Curtoni con il tempo di 1.01,79. Si gareggia a 3 mila metri di quota sul ghiacciaio Rettenbach, sotto una nevicata e con visibilità non perfetta. Seconda e decisiva manche alle ore 13.(ANSA).

Moto Australia: pole di Marquez davanti a Vinales

(ANSA) - ROMA, 27 OTT - Marc Marquez, confermatosi campione del mondo della MotoGp in Giappone, non per questo ha chiuso il gas. Lo spagnolo della Honda ha ottenuto la pole anche a Phillip Island - la sesta della stagione - e domani in Australia partirà dalla prima fila, con al fianco le Yamaha di Maverick Vinales e Johann Zarco. Andrea Iannone (Suzuki) apre la seconda fila, Valentino Rossi la terza, con il settimo tempo. Indietro Andrea Dovizioso, solo nono con la Ducati. E' la sua peggior qualifica dell'anno.(ANSA).

Tennis: Wozniacki, soffro di artrite reumatoide

ROMA, 26 OTT - La 28enne tennista danese Caroline Wozniacki soffre di una una forma di artrite reumatoide che le è stata diagnosticata prima degli US Open. Lo ha detto lei stessa dopo la conclusione della stagione, terminata con la sconfitta con l'ucraina Elina Svitolina nell'ultimo incontro del round robin alle WTA Finals di Singapore. "All'inizio è stato uno shock -ha detto la vincitrice dell'ultimo Australian Open- visto che ti senti come l'atleta più forte di tutte, o almeno è ciò che è nella mia testa ed è quello per cui sono famosa, e all'improvviso ti trovi a dover convivere con questo problema. E dunque devi solo essere positiva e affrontarlo, e ci sono comunque modi in cui puoi stare meglio". Wozniacki ha cominciato a sentirsi affaticata dopo Wimbledon e si è svegliata una mattina a Montreal incapace di sollevare le braccia, dovendo poi ritirarsi nel suo match d'esordio a Cincinnati. Dopo aver parlato con i medici, le è stata appunto diagnosticata l'artrite reumatoide, una malattia autoimmune che causa gonfiore delle articolazioni e affaticamento. La giocatrice danese ha poi aggiunto di aver assunto farmaci e ricevuto cure per gestire la malattia. (ANSA).