Nba, Bucks primi finalisti a Est

(ANSA) - ROMA, 9 MAG - Milwaukee è la prima finalista della Eastern Conference. I Bucks infatti nella notte italiana hanno battuto i Boston Celtics per 116-91 in gara 5 e si sono portati sul 4-1, e ora accarezzano il sogno della finalissima Nba. Ma prima dovranno ancora superare un altro ostacolo, cioè l'altra finalista di Conference che uscirà dal duello fra Sixers e Raptors, con questi ultimi che conducono per 3-2. Dominatore della gara è stato il greco Giannis Antetokounmpo con 20 punti, 8 rimbalzi e 8 assist. Fra i rivali, il migliore è stato Kyrie Irving, a segno però con soli 15 punti in una serata non delle sue migliori. Nell'altra partita giocata stanotte, Golden State ha battuto i Rockets 104-99 in gara 5 portandosi sul 3-2. La soddisfazione per il successo è un pò attenuata dall'infortunio a...

Gallerie

BASKET

Nba, Bucks primi finalisti a Est

(ANSA) - ROMA, 9 MAG - Milwaukee è la prima finalista della Eastern Conference. I Bucks infatti nella notte italiana hanno battuto i Boston Celtics per 116-91 in gara 5 e si sono portati sul 4-1, e ora accarezzano il sogno della finalissima Nba. Ma prima dovranno ancora superare un altro ostacolo, cioè l'altra finalista di Conference che uscirà dal duello fra Sixers e Raptors, con questi ultimi che conducono per 3-2. Dominatore della gara è stato il greco Giannis Antetokounmpo con 20 punti, 8 rimbalzi e 8 assist. Fra i rivali, il migliore è stato Kyrie Irving, a segno però con soli 15 punti in una serata non delle sue migliori. Nell'altra partita giocata stanotte, Golden State ha battuto i Rockets 104-99 in gara 5 portandosi sul 3-2. La soddisfazione per il successo è un pò attenuata dall'infortunio a Kevin Durant (22 punti) che potrebbe essere assente nelle prossime decisive sfide. Miglior marcatore Klay Thompson con 27 punti, poi Steph Curry con 25. Fra i Rockets brilla James Harden con 31 punti, ma non basta a evitare il ko. (ANSA).

Tennis: Madrid, Djokovic facile, Pella sgambetta Medvedev

(ANSA) - ROMA, 7 MAG - Ingresso in scena senza problemi per Novak Djokovic, n.1 del mondo, nel torneo di Madrid. Nel match di apertura del programma sul Centrale il 31enne di Belgrado ha superato il 21enne statunitense Taylor Fritz 6-4 6-2. Buona la prima anche per lo svizzero Stan Wawrinka che si è sbarazzato 6-2 6-3 del francese Pierre-Hugues Herbert. Il 33enne di Losanna si giocherà un posto negli ottavi con l'argentino Guido Pella che ha eliminato per 6-2 1-6 6-3 il russo Daniil Medvedev, numero 14 Atp e dodicesima testa di serie, recente finalista a Barcellona. (ANSA).

Nba, Rockets-Warriors 2-2 dopo gara 4

(ANSA) - ROMA, 7 MAG - Per i campioni in carica di Golden State, e grandi favoriti per la vittoria finale in Nba, non sarà facile liberarsi dei Rockets. Houston che quest'anno ha potuto contare su un James harden in stato di grazia, sarà un osso duro in queste semifinali di Western Conference. Nella sfida di questa notte i Rockets hanno infatti battuto i Warriors per 112-108 e si sono portati in perfetta parità, 2-2, dopo gara 4. Un esito tutt'altro che scontato a questo punto della stagione, con Houston in gran spolvero e Golden State in affanno. Harden ha fatto la differenza con i suoi 38 punti e i 10 rimbalzi conquistati sotto canestro. Nell'altra semifinale i Bucks hanno ipotecato il posto in finale di Eastern Conference battendo i Boston Celtics in trasferta per 113-101 e portandosi sul 3-1 dopo gara 4. Anche qui c'è stato un gigante in tutti i sensi a indirizzare la partita, il greco Giannis Antetokounmpo ha infatti messo il suo sigillo con 39 punti e 16 rimbalzi.

Tennis, Fognini 12/o in ranking mondiale

(ANSA) - ROMA, 6 MAG - Fabio Fognini si conferma al 12esimo posto (best ranking), nonché primo degli italiani, nella nuova classifica del tennis mondiale pubblicata oggi, che vede in vetta il campione serbo Novak Djokovic. Confermato il 19mo posto di Marco Cecchinato, mentre la finale a Monaco di Baviera, la seconda nel giro di otto giorni, ha regalato altre sei posizioni ed un altro best ranking a Matteo Berrettini, ora 31esimo. Guadagnano un posto invece Andreas Seppi (67esimo) e Lorenzo Sonego (68esimo), mentre perde undici posizioni e scivola fuori dai top 100 Thomas Fabbiano (numero 101). Nelle posizioni di testa, alle spalle di Djokovic, giunto alla sua 26esima settimana consecutiva al comando (la 250esima complessiva: è quinto nella classifica all time) c'è lo spagnolo Rafa Nadal. Sul terzo gradino del podio torna il fuoriclasse svizzero Roger Federer che scavalca il giovane russo-tedesco Alexander Zverev. (ANSA).

MotoGp: Marquez imprendibile e Jerez è tutta spagnola

Dominio spagnolo a Jerez de la Frontera con l' "imprendibile" Marc Marquez - un monologo il suo, alla 46ma vittoria nella top class - che mette in fila Alex Rins, alla conferma dopo l'acuto di Austin, e Maverick Vinales, chiudendo al meglio il week end, conquistando una meritatissima vittoria che gli vale il comando del Mondiale della Motogp. Dietro al terzetto spagnolo c'è spazio per i colori italiani che hanno piazzato nell'ordine Andrea Dovizioso (4/o), Danilo Petrucci (5/o) e Valentino Rossi (6/o), che adesso tallonano l'iridato in classifica: 70 punti per Marquez contro i 69 di Rins, i 67 di Dovizioso e i 61 di Rossi. Non è andata bene al 'poleman' e sorpresa del sabato, lo sfortunato francese Fabio Quartararo che ha visto la sua moto spegnersi (problema alla pedana del cambio) a 12 giri dal termine quando era secondo. Non è stato della gara invece Andrea Iannone che non ha superato il controllo medico dopo i problemi alla caviglia. (ANSA).

Calcio: Gattuso, futuro? Mio obiettivo è Champions

"Oggi il mio obiettivo è andare in Campions, ho due anni di contratto. La parola dimissioni non fa parte del mio modo di essere. Vado avanti, il mio obiettivo è portare la squadra in Champions, il resto non conta nulla". Così Rino Gattuso ha glissato sul suo futuro al Milan. "Sento dire che il prossimo anno vado via - ha notato alla vigilia della sfida con il Bologna -. A me la società non ha detto nulla. Nel poco che leggo ci sono cose assurde, perché c'è grande intesa e rispetto con Leonardo e Maldini". (ANSA).

Calcio: Fiorentina, Montella, giochiamo per l'onore

"Prima ancora che per la classifica dobbiamo giocare per l'onore: lunedì contro il Sassuolo siamo stati impotenti e questo non deve più accadere". Lo ha detto Vincenzo Montella alla vigilia del derby contro l'Empoli, che cade in un momento particolarmente delicato per la Fiorentina a digiuno di vittorie in campionato da ben 10 partite. "Mi emoziona sempre tornare a Empoli - ha dichiarato il tecnico viola - adesso però conta fare bene e giocare per il nostro orgoglio, per i nostri tifosi, per la nostra proprietà che sta soffrendo come mai. Stiamo già lavorando per il futuro ma ora conta chiudere bene la stagione: l'obiettivo è riaccendere l'entusiasmo e la fiducia, io sono tornato a Firenze proprio perché ho fiducia ed entusiasmo". Quanto a Chiesa, alle prese con la febbre, verrà di sicuro convocato ma sulla sua disponibilità verrà deciso soltanto domani mattina insieme allo staff medico. (ANSA).

F1: Vettel, mio obiettivo resta vincere mondiale con Ferrari

"L'obiettivo e' sempre quello: diventare campione del mondo con la Ferrari". Lo dice Sebastian Vettel in una intervista allo Spiegel. "Possiamo batterli, lo abbiamo gia' dimostrato. Siamo a un livello che tutti conoscono, io faccio bene il mio lavoro e cerco sempre di migliorarmi ma so che anche l'altro puo' fare altrettanto. Bisogna riconoscere i risultati degli altri: passiamo troppo tempo a lamentarci e a battagliare e ne rimane poco per i complimenti. Ogni tanto bisognerebbe fare una pausa e godersi quello che si e' fatto. La vita va cosi' veloce che non ammette riflessioni e ammirazione, si tende a dimenticare in fretta e a scrivere subito la prossima storia". (ANSA).

Tumori: Raggi, oggi se ne parla e non si è lasciati soli

(ANSA) - ROMA, 3 MAG - "Quello della Race for the cure è diventato un appuntamento fisso, desiderato e sempre più partecipato, tanto che lo scorso anno ci sono stati 70mila partecipanti solo a Roma" e, anche "grazie a questo esercito di persone, del tumore al seno oggi se ne parla, non ci si vergogna più e, soprattutto, non si è lasciati soli". Così Virginia Raggi, sindaco di Roma intervenendo alla presentazione della ventesima edizione della Race for the Cure, oggi presso il Salone d'Onore del Coni. Questa iniziativa, ha proseguito, "ci insegna che, con perseveranza e tenacia, la battaglia contro il tumore oggi è a una svolta". Imponenti, ha ricordato il sindaco, i numeri della Race for the Cure. "In 20 anni - ha detto - in occasione della manifestazione, sono state fornite 70mila prestazioni gratuite di prevenzione, 17 milioni di euro sono stati investiti in oltre 850 progetti per la salute delle donne". Dallo scorso anno, ha aggiunto Raggi, "esiste la Kids for the Cure, aperta ai bambini, per far capire anche ai più piccoli che un'ora di gioco al parco è più salutare che un'ora al PC". Questa iniziativa ha contribuito, negli anni, ha cambiare l'approccio culturale alla malattia. "Di tumore, oggi, se ne parla e non si è lasciati soli. Un aspetto che per tanti anni pazienti e famiglie non hanno avuto. E questo, è anche grazie all'associazione Komen", ha sottolineato il sindaco.

Moto:Spagna, Marquez domina le prime libere, solo 18/o Rossi

(ANSA) - ROMA, 3 MAG - Marc Marquez ha dominato la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna classe MotoGp. Sul circuito di Jerez de la Frontera, il campione del mondo della Honda ha fermato il tempo sull'1'37''921 precedendo il compagno di squadra Jorge Lorenzo (+0'124) e la Yamaha di Maverick Vinales (+0''191). Quinto tempo per la Ducati di Andrea Dovizioso (+0''229), mentre è solo 18/o Valentino Rossi con un ritardo da Marquez di 1''459. Ottava l'altra Ducati di Danilo Petrucci. (ANSA).