Moto: Rossi scaccia voci di ritiro

(ANSA) - ROMA, 11 OTT - Non vince una gara da oltre un anno ed il suo ultimo titolo mondiale risale al 2009. Ultimamente Valentino Rossi non si è divertito molto in sella alla moto, se non nel suo 'ranch' in quel di Tavullia. I problemi che affliggono la Yamaha sembrano ancora lontani dall'essere risolti. Eppure il nove volte iridato non ha alcuna intenzione di anticipare l'addio alle corse, fissato - al momento - nel 2020, quando scadrà il contratto che lo lega alla casa giapponese e avrà compiuto 41 anni. E' stato lui stesso a rassicurare i tifosi durante un collegamento in streaming dal quartier generale della VR46, in occasione dell'apertura del nuovo Dainese Store di Londra. "Ho un contratto per altri due anni, quindi sicuramente correrò con la Yamaha anche nel 2019 e nel 2020" ha chiarito Rossi che...

Gallerie

Moto: Rossi scaccia voci di ritiro

(ANSA) - ROMA, 11 OTT - Non vince una gara da oltre un anno ed il suo ultimo titolo mondiale risale al 2009. Ultimamente Valentino Rossi non si è divertito molto in sella alla moto, se non nel suo 'ranch' in quel di Tavullia. I problemi che affliggono la Yamaha sembrano ancora lontani dall'essere risolti. Eppure il nove volte iridato non ha alcuna intenzione di anticipare l'addio alle corse, fissato - al momento - nel 2020, quando scadrà il contratto che lo lega alla casa giapponese e avrà compiuto 41 anni. E' stato lui stesso a rassicurare i tifosi durante un collegamento in streaming dal quartier generale della VR46, in occasione dell'apertura del nuovo Dainese Store di Londra. "Ho un contratto per altri due anni, quindi sicuramente correrò con la Yamaha anche nel 2019 e nel 2020" ha chiarito Rossi che non teme che Marquez possa fare meglio di lui: "Sì, credo che, se guardiamo i numeri, Marquez possa battere i miei record. Ma non sono preoccupato, bisogna pensare alla propria carriera e credo che la mia sia stata buona".

Pallavolo: Mondiali, anche Usa ko, 9/a vittoria Italia

(ANSA) - ROMA, 11 OTT - Vola l'Italia della pallavolo femminile ai Mondiali in corso in Giappone. A Osaka le azzurre guidate dal ct Davide Mazzanti, già qualificate per la Final Six, hanno infatti colto la nona vittoria consecutiva su nove partite, battendo 3-1 (25-16, 25-23, 20-25, 25-16) anche la nazionale degli Stati Uniti, campione del mondo in carica. Le azzurre si presentavano a questa partita con la qualificazione già in tasca e con il primo posto del girone F da conquistare: era sufficiente vincere due set, dopo la vittoria di ieri ottenuta contro la Russia per 3-1. Ma la formazione di Davide Mazzanti è un treno inarrestabile e trascinato da Paola Egonu e Miriam Sylla ha travolto le campionesse del mondo in carica, che invece erano obbligate a vincere questo match per essere sicure di accedere alle Final Six. Ora per le statunitensi il via libera dipenderà dai risultati incrociati delle altre partite e in particolare occorre che la Cina batta la Russia, altrimenti saranno eliminate. Nel sorteggio per la fase finale dei Mondiali l'Italia sarà testa di serie, per le giocatrici di sono un paio di giorni di riposo. Le Final Six si svolgeranno a Nagoya a partire da domenica 14 ottobre.(ANSA).

Calcio: Burdisso annuncia il ritiro

TORINO, 10 OTT - "Ho fatto tutto quello che sognavo da bambino". A 37 anni e 19 dall'esordio, Nicolas Burdisso annuncia così l'addio al calcio giocato. "E' il momento di chiudere la mia avventura come calciatore", scrive su Instagram il difensore argentino, che ha indossato le maglie di Boca Juniors, Inter, Roma, Genoa e Torino. "Grazie a tutti quelli che mi hanno accompagnato in questo percorso, a Dio e alla mia famiglia, ai compagni e le squadre, allenatori e sopratutto tifosi", scrive il giocatore, svincolato dallo scorso giugno dopo la stagione al Torino. "Il calcio è il mio strumento per essere felice e migliorare ogni giorno come persona e continuerà ad esserlo. Sono orgoglioso e soddisfatto", conclude Burdisso, postando una foto che lo immortala mentre abbraccia Diego Armando Maradona. In Argentina, il difensore ha vinto col Boca due campionati, tre Libertadores e due Intercontinentali. Con l'Inter ha vinto quattro scudetti, due coppe Italia e quattro Supercoppe italiane.

Genoa: via Ballardini, torna Juric

Enrico Preziosi ha esonerato Davide Ballardini, al suo posto è stato richiamato Ivan Juric, l'ex tecnico al quale proprio Ballardini era subentrato la scorsa stagione. Juric era ancora sotto contratto con il Genoa. Ballardini lascia il Genoa a 12 punti in sette gare (deve recuperare la partita con il Milan non giocata alla prima giornata per il crollo di ponte Morandi). La notizia è confermata da fonti societarie. (ANSA).

Golf British Masters: Molinari sfida Rose e Fleetwood

(ANSA) - ROMA, 9 OTT - Francesco Molinari, Tommy Fleetwood, Justin Rose, Thorbjorn Olesen e Thomas Bjorn, tra gli artefici dell'euro-trionfo in Ryder Cup, saranno tra i protagonisti del British Masters, al via giovedì sul green del Walton Heath GC di Surrey. Dopo aver trascinato il Vecchio Continente al successo, "Chicco" Molinari partirà con i favori del pronostico nel torneo dell'European Tour. Dove avrà tra i principali avversari proprio l'amico Fleetwood (reduce dal secondo posto nell'Alfred Dunhill Championship), il campione della Race to Dubai 2017 che a Parigi al fianco dell'azzurro ha fatto bottino pieno vincendo tutti e quattro i match di doppio (tre dei quali contro Tiger Woods), salvo poi arrendersi nel singolo contro Tony Finau, sorpresa statunitense. Non solo. Il piemontese dovrà fare i conti anche con Rose, numero 2 mondiale. E poi con Olesen, per una rivincita attesa dalla 75/a edizione dell'Open d'Italia vinta al fotofinish dal danese. Mentre Bjorn, capitano europeo nella spedizione francese, raccoglierà i sicuri applausi del pubblico britannico e proverà a ben figurare. (ANSA).

Nadal sempre n. 1 del tennis mondiale

ROMA, 8 OTT - Buone notizie per il tennis italiano dalla nuova classifica mondiale pubblicata oggi dall'Atp, dominata ancora dallo spagnolo Rafa Nadal: il campione ligure Fabio Fognini si conferma il primo degli azzurri, conservando la 13ma posizione ed eguagliando ancora il suo best ranking conquistato la prima volta il 31 marzo. Alle spalle di Fognini guadagna una posizione Marco Cecchinato, che risale al numero 21 e anche lui eguaglia il suo "best" ottenuto per la prima volta il 6 agosto scorso; perde invece una posizione Andreas Seppi, che va al numero 47. Guadagnano quattro posti Matteo Berrettini, che risale al numero 54, e tre Lorenzo Sonego, ora numero 86. La top-ten mondiale sempre guidata da Nadal, segnala una sola variazione rispetto all'ultima classifica, cioè lo scambio di poltrona tra il sudafricano Anferson, che sale in 8/a posizione, e il bulgaro Dimitrov che scende alla 9/a. Nadal, alla sua 16esima settimana di regno (la 193esima in carriera) precede lo svizzero Federer e il serbo Djokovic. (ANSA).

Calcio: Ventura, spero che la mia carriera non sia finita

(ANSA) ROMA, 8 OTT - "Mi auguro che la mia carriera non sia finita". Giampiero Ventura si sente ancora allenatore al 100% e lo ha raccontato ospite di 'Pressing' su Canale 5. "Non posso pensare che due sconfitte cancellino 35 anni della mia vita - ha detto l'ex Ct, esonerato dopo la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia - Non posso pensare che attenuino la mia grande voglia di tornare in campo per dare risposte, ho delle scariche di adrenalina pazzesche. Ho ricevuto delle proposte, adesso vediamo. Ho fatto un'estate lunga e preferisco non ripetere questa esperienza". Dopo la mancata qualificazione nei playoff con la Svezia "mi sono dato un'infinità di colpe personali, quando ho capito che non ero più l'allenatore e avrei dovuto lasciare molto prima. Le colpe sono state anche di aver accettato delle situazioni che ritenevo inaccettabili. Ad esempio, quando sono stato delegittimato, nel momento in cui sono stato nominato nuovo CT". E ancora: "Ho accettato la Nazionale per amore della maglia azzurra, ho rifiutato altre offerte importantissime di società di prima fascia. Non rifarei assolutamente questa scelta". Nel Mondiale al quale l'Italia era assente "non credo ci sia stato un calcio straordinario, ma ha spiegato molte cose. Ha spiegato cosa significa delegittimare un allenatore come è successo a Sampaoli - ha aggiunto Ventura -, ha spiegato che cacciare un CT il giorno prima del Mondiale destabilizza una delle nazionali più forti al mondo. Nel calcio le parole hanno un senso, ma i fatti sono altri". (ANSA)

Moto:Thailandia, vince Marquez su Dovizioso

(ANSA) - BURIRAM (THAILANDIA), 7 OTT - La Honda di Marc Marquez ha vinto il primo Gran Premio della storia della Thailandia, classe MotoGp, a Buriram a 400 chilometri da Bangkok. Quarta la Yamaha di Valentino Rossi dietro al compagno di squadra Maverick Vinales, terzo, e alla Ducati di Andrea Dovizioso secondo, superato solo nelle ultime curve del campione del mondo e leader del campionato.

F1: Giappone, vince sempre Hamilton, Vettel solo 6/o

Lewis Hamilton ha vinto il Gp del Giappone di F1, 17ma gara (su 21) del Mondiale di F1, che si è corso sulla pista di Suzuka. Il pilota Mercedes, alla quarta vittoria di fila, ha preceduto il compagno di squadra Valtteri Bottas e le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo. Sebastian Vettel, su Ferrari, dopo una grande rimonta (partito in 4/a fila e protagonista di un incidente che lo aveva relegato ai box e al 18mo posto) ha chiuso al 6/o posto.