Sei malata? Ti regalo la mia treccia: tra i donatori tanti giovani e anche bambini. Un gesto d'amore che commuove

Ecco alcune immagini dei protagonista (promotori, donatrici e donatori) dell'iniziativa, lanciata dall'associazione RagionevolMente, sta diventando un grande movimento di solidarietà. Donare i propri capelli per solidarietà nei confronti di chi, a seguito di cure oncologiche, li ha persi e necessita di una parrucca, ma magari non se la può permettere. È questo lo scopo della campagna «Diamoci un taglio», che ha il sostegno anche delle sezioni di Trento e Bolzano della Lilt Lega italiana per la lotta contro i tumori sezione provinciale di Trento in collaborazione con Winner's - capelli vincenti. Il progetto pilota è nato in Trentino Alto Adige e sono migliaia le trecce donate in pochi mesi, una cinquantina i saloni...

Gallerie

LA FOTOGALLERIA

Sei malata? Ti regalo la mia treccia: tra i donatori tanti giovani e anche bambini. Un gesto d'amore che commuove

Ecco alcune immagini dei protagonista (promotori, donatrici e donatori) dell'iniziativa, lanciata dall'associazione RagionevolMente, sta diventando un grande movimento di solidarietà. Donare i propri capelli per solidarietà nei confronti di chi, a seguito di cure oncologiche, li ha persi e necessita di una parrucca, ma magari non se la può permettere. È questo lo scopo della campagna «Diamoci un taglio», che ha il sostegno anche delle sezioni di Trento e Bolzano della Lilt Lega italiana per la lotta contro i tumori sezione provinciale di Trento in collaborazione con Winner's - capelli vincenti. Il progetto pilota è nato in Trentino Alto Adige e sono migliaia le trecce donate in pochi mesi, una cinquantina i saloni convenzionati che hanno aderito all'iniziativa e centinaia le persone coinvolte. Ogni 800 grammi di capelli donati l'azienda Winner's di Verona dona una parrucca a RagionevolMente che con la collaborazione di LILT provvederà a metterla a disposizione dei pazienti oncologici interessati. Il modo più semplice per donare una treccia di capelli è recarsi in un salone che aderisce all'iniziativa, che penserà al taglio e alla spedizione dei capelli. Per chi vuole donare da casa vanno puntualizzate alcune cose: i capelli dopo essere lavati e asciugati, prima del taglio devono essere intrecciati. La lunghezza minima dei capelli deve essere di 20 cm. I capelli possono essere tinti o permanentati, ma non molto rovinati. L'azienda accetta anche capelli grigi. La treccia può essere quindi inviata alla Lilt di Trento. Serena Manara dell'associazione RagionevolMente spiega: «I capelli vengono portati nella nostra azienda partner a Verona che utilizza i capelli donati per fare rammendi a parrucche esistenti e ci dà in cambio parrucche oncologiche che possono essere scelte liberamente dal paziente. Partecipare a questo progetto, donare i capelli e promuovere questa campagna è un regalo a noi stessi, perché aiutare gli altri arricchisce prima di tutto chi dona», conclude Manara. E questo sembra che lo abbiano capito anche i giovanissimi che decidono di dare il loro contributo dopo aver vissuto il dramma della malattia attraverso l'esperienza di un parente o un conoscente. «Purtroppo ognuno di noi in famiglia ha un parente colpito da tumore. Ed è per questo che la campagna "Diamoci un taglio", che abbiamo promosso insieme all'Associazione RagionevolMente ha tanto successo», a dirlo è Donatella Stellin della Lilt la Lega italiana per la lotta contro i tumori di Bolzano. «Ci sono bambini, spiega Stellin, che si presentato con i propri capelli, e talvolta si vedono scene commoventi. Vengono, perchè sono toccati personalmente dal problema, perchè qualcuno in famiglia è stato colpito dal male.» «Noi come Lilt, continua Stellin, cerchiamo di fare tanta prevenzione. Abbiamo diverse campagne di prevenzione a livello dermatologico, per il tumore al seno e alla prostata», conclude Stellin con l'invito: «Fate prevenzione!» (testo Ansa - foto Campagna Diamoci un Taglio per la donazione di parrucche oncologiche - Facebook)

LA FOTOGALLERIA

Meghan in jeans aderenti, Kate in abito bianco: a Wimbledon una sfida di stile

Le due duchesse sono continuamente sottoposte a confronto dalla stampa internazionale. Qui immagini anche della duchessa di Cambridge che accompagna i bambini all'Hampton Court Palace Garden per la giornata della Royal Horticultural Society, e della duchessa di Sussex, con il principe Harry, allo stadio di Londra per la partita fra i Boston Red Sox and the New York Yankees (foto Ansa / Ap)

LE IMMAGINI

Bolzano, commemorazione di Giannantonio Manci, eroe della Resistenza

La cerimonia in occasione del 75/o anniversario della morte di Manci - cittadino Onorario di Bolzano dal 2015, medaglia d'oro al valor militare, imprenditore, antifascista e partigiano. Presenti il sindaco, Renzo Caramaschi ma anche parenti e famigliari di Manci, tra cui le figlie e alcuni nipoti e pronipoti. Caramaschi - si legge in una nota del Comune di Bolzano - ha sottolineato «l'importanza della figura e del profilo di un eroe dal volto umano, giunto fino all'estremo sacrificio per combattere ogni dittatura nel nome e nel linguaggio universale della pace e della libertà» (foto Pablo Acero)

Premi: a Corrado Guzzanti il Satira politica

FIRENZE, 5 LUG - E' Corrado Guzzanti il vincitore del 47/o premio di Satira politica di Forte dei Marmi (Lucca). Il riconoscimento sarà consegnato il 13 luglio, nella serata, condotta da Serena Dandini, che chiuderà la prima edizione del Festival dedicato alla satira politica che si svolgerà dal 9 luglio in piazza del Fortino e villa Bertelli a Forte dei Marmi. Con Guzzanti, che ritirerà il 'Satiro' come premio alla carriera, saranno premiati anche il fumettista Gipi (premio cortometraggio), i The Jackal (per il web), le protagoniste del programma la 'Tv delle ragazze' (premio per la tv), Enzo Savastano (per la musica), Fabio Celenza (per il doppiaggio), Zuzu (per il romanzo a fumetti), Francesco De Carlo (per la stand up comedy) e Giacomo Papi (per la letteratura). (ANSA).

Expo: Sala condannato a sei mesi

MILANO, 5 LUG - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex ad di Expo, è stato condannato a semi mesi di reclusione, convertiti in pena pecuniaria di 45 mila euro, nel processo milanese in cui era imputato per falso materiale e ideologico per la presunta retrodatazione di due verbali con cui, nel maggio del 2012, sono stati sostituiti due componenti della commissione di gara per l'assegnazione del maxi appalto per la Piastra dei servizi dell'Esposizione Universale del 2015. La sentenza è stata emessa dai giudici della decima sezione penale. (ANSA).

Calcio: Pochettino chiama Ceballos, vieni al Tottenham

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - C'e' un concorrente serio per l'acquisto di Dani Ceballos, centrocampista del Real e campione d'Europa Under 21 con la Spagna: e' il Tottenham, che in queste ore e' a un passo dall'acquisto del giovane talento delle merengues, e insidierebbe, secondo As, il Milan, che e' sulle tracce di Ceballos da prima dell'Europeo appena conclusosi in Italia. La chiave a favore del club londinese, che lo scorso maggio ha giocato e perso la finale di Champions contro il Liverpool, sarebbe stata una chiamata fatta al giocatore dal suo allenatore Mauricio Pochettino. Ceballos aveva chiesto la cessione al Real, esprimendo il desiderio di andare in una squadra dove fosse centrale e dove potesse giocare almeno 40 partite a stagione. Cosi' Pochettino gli ha parlato, spiegandogli il ruolo che intende riservargli nel suo Tottenham. E Ceballos si sarebbe convinto. (ANSA).