Bonisoli, più fondi alla cultura

Stop a tagli. In arrivo assunzioni soprintendenze e archivi

ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - "Il Paese ha bisogno di un cambio di passo, sono finiti gli anni dei tagli sulla cultura. Dietro alle mie linee programmatiche c'è l'assunzione di principio che nella prossima finanziaria ci saranno più risorse per la cultura. Chi è venuto prima di me ha già fatto molto, da parte nostra c'è la volontà di continuare in questa direzione". Lo dice il ministro Bonisoli presentando il suo programma alle commissioni Cultura congiunte di Camera e Senato.

Bonisoli si definisce "contento" dello scorporo del turismo, "penso che per il Mibac sia una opportunità", e annuncia "un piano di assunzioni, in particolare per soprintendenze, archivi, biblioteche e musei".

In vista anche un ripensamento dell'ingresso gratis nei musei di domenica: "Le domeniche gratuite rimangono fino a settembre, a ottobre non lo so, a novembre vedremo. Bisogna distinguere per le diverse situazioni perché non tutti i musei sono uguali". E più visibilità per la moda: è "ridicolo", sostiene, che in Italia non ci sia un museo di settore.