Di Maio, Ue premi le riforme fiscali

Vicepremier, contrario a tagli a fondi per agricoltura e sociale

ROMA

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Dobbiamo cambiare paradigma. Le riforme fiscali e quelle del sostegno al reddito devono diventare riforme che l'Europa non può legare al rapporto deficit/Pil. Lo avrebbe detto, a quanto si apprende da fonti del governo, il vicepremier Luigi Di Maio, intervenendo al comitato interministeriale per gli Affari europei convocato questa mattina a Palazzo Chigi. Di Maio avrebbe anche espresso contrarietà rispetto ai tagli per 'decine di milioni' ai fondi per l'agricoltura e ai fondi sul sociale.