Esselunga, anche Borsa tra opzioni

Incarico a Zaoui&C, valutazioni a prossimo Cda

MILANO

(ANSA) - MILANO, 11 OTT - Esselunga ha dato incarico a Zaoui&C, casa d'affari con base a Londra, di valutare le diverse opzioni per il futuro del gruppo della grande distribuzione, tra le quali c'è anche l'Ipo per la quotazione in Borsa. E' quanto riferiscono fonti finanziarie dopo le anticipazioni del Messaggero.

Sulla base dei multipli dei concorrenti internazionali come Carrefour, Casino o Metro, Esselunga considerando l'unicità del marchio italiano viene valutata - da quanto si apprende - tra i 4 e i 4,5 miliardi di euro.

Sarà comunque la prossima riunione del Cda dell'azienda, oggi nelle mani degli eredi del fondatore Bernardo Caprotti, a considerare le opzioni che Zaoui&C metterà sul tavolo, Ipo compresa. Mercati permettendo e con un orizzonte temporale nell'ordine di un anno.