ESTERI

Francia, l'aggressore uno "squilibrato"

Ha ucciso moglie e sorella. Secondo il ministro dell'Interno francese il gesto di uno squilibrato più che di un affiliato all'Isis

PARIGI

PARIGI. L'uomo che questa mattina ha ucciso con un coltello la madre e la sorella e ferito gravemente una vicina a Trappes (vicino Parigi) era "un criminale con gravi problemi psichiatrici": lo ha detto ai giornalisti il ministro dell'Interno francese Gerard Collomb, giunto sul luogo delle aggressioni.

Secondo il ministro l'aggressore, ucciso dalla polizia dopo che si era rinchiuso in una casa, aveva più il profilo di uno "squilibrato" che di un affiliato all'Isis.