Giglio ricorda naufragio della Concordia

Gabrielli e De Falco presenti a cerimonia

(ANSA) - ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO), 13 GEN - L'Isola del Giglio ha ricordato l'anniversario del naufragio della Costa Concordia. Alle 21.45 del 13 gennaio 2012 la nave da crociera urtò gli scogli de Le Scole, davanti alla piccola isola toscana.

A bordo 3.216 passeggeri e 1.013 membri dell'equipaggio: 32 persone persero la vita e 157 furono i feriti. Ricordare "è un compito morale che ogni gigliese sente nei confronti dei familiari delle vittime, lontani da questa cerimonia, quasi fossero qui con noi", ha detto il sindaco Sergio Ortelli a conclusione della messa alla quale hanno partecipato, tra gli altri, Franco Gabrielli, all'allora Capo della Protezione civile, e il comandante Gregorio De Falco, famoso per i suoi 'ordini' a Francesco Schettinino, in carcere dopo che la Cassazione ha confermato per lui la condanna a 16 anni. Al termine della funzione religiosa, a Punta Gabbianara, è stata gettata una corona di fiori in mare. Stasera fiaccolata fino al molo rosso davanti alla lapide con i nomi delle vittime.