Il sogno di Amadou,una onlus per Senegal

E' artigiano di successo, 'i miei imparino a lavorare la terra'

VENEZIA

(ANSA) - VENEZIA, 3 SET - Una onlus che riunisca ingegneri e docenti universitari per insegnare nelle scuole del Senegal la cultura dell'autosostentamento. E' il progetto di Papa Amadou Diallo ha 52 anni, la pelle dell'Africa e un sogno che coltiva da anni: dare un'opportunità di lavoro ai suoi connazionali nella loro terra. Vive in Italia da quasi 30 anni e la sua storia va controcorrente rispetto ai destini di molti migranti.

Perché 'Papa', come lo chiamano a Marghera dove si trova il suo laboratorio, c'è l'ha fatta. E' un artigiano richiestissimo da architetti e designer che se lo contendono per rinnovare a Venezia residenze e locali di tendenza. "Ogni anno - racconta - parte dei miei guadagni li uso per comprare trattori e realizzare pozzi che permettano di coltivare quanto serve per far vivere vivere chi sta lì". Ma tutto questo non gli basta.

"Voglio far cambiare mentalità alla mia gente - spiega - istruendola sin dalle scuole a vincere la scommessa dell'autosostentamento".