Fondi Ue: Agea (M5S), Commissione verifichi spesa Toscana

BRUXELLES - La Commissione europea "verifichi" il corretto uso dei fondi Ue da parte della Regione Toscana, che vorrebbe utilizzare più di un milione di euro per "una serie di opere idrauliche, piuttosto che per la salvaguardia delle foreste", come concordato con Bruxelles. A chiederlo è l'europarlamentare del Movimento 5 stelle Laura Agea, che sul tema ha presentato un'interrogazione all'esecutivo comunitario.     "La Regione Toscana, nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, ha finanziato una serie di progetti per realizzare delle opere idrauliche che, piuttosto che la salvaguardia delle foreste, sembra servano alla costruzione di opere di difesa idraulica rientranti invece nelle competenze ordinarie della stessa Regione e dei consorzi di bonifica da essa delegati", scrive l'eurodeputata umbra in una nota.     "Ho ricevuto numerose segnalazioni dal territorio, fra le quali anche quelle di Wwf Italia, e sembra chiaro che il finanziamento totale ottenuto di 1.250.000 euro dall'Europa non serva a tutelare le foreste, ma a realizzare tra le altre cose 19 briglie nei torrenti Crevole e Crevolicchio", spiega Agea.   "Nel caso emergano delle irregolarità", la Commissione dovrà "valutare anche la possibilità di sospendere sia il contributo sia la realizzazione degli interventi programmati", sostiene l'europarlamentare.