ciclismo/giovanissimi 

Al «Rolando Rigotti» è sempre testa a testa tra Cembra e Avio

BOLZANO/TRENTO. Le classifiche stilate alla fine di luglio dagli organizzatori della Giac Virtus 2000 di Bolzano ripropongono il testa a testa tra Uc Valle di Cembra e Sc Avio, tra le società in...

di Maurizio Di Giangiacomo

BOLZANO/TRENTO. Le classifiche stilate alla fine di luglio dagli organizzatori della Giac Virtus 2000 di Bolzano ripropongono il testa a testa tra Uc Valle di Cembra e Sc Avio, tra le società in corsa per il successo nel Memorial Rolando Rigotti, riservato alla categoria Giovanissimi. Un testa a testa appassionante: con parecchie gare ancora da conteggiare e/o disputare, il vantaggio della società presieduta da Edy Ravanelli – che mette in sella la bellezza di 22 campioncini in erba, quasi il doppio dei suoi più diretti inseguitori – è di soli 21 punti nei confronti di quella lagarina (278 contro 257).

Sul terzo gradino del podio c’è un altro sodalizio trentino, quello della Grafiche Zorzi Storo, abbondantemente staccata (153 punti), mentre per trovare la prima società altoatesina bisogna scendere al quinto posto, occupato proprio dagli organizzatori della Giac Virtus 2000, che con 103 punti precedono di un’inezia il Gs Mendelspeck (101).

La leadership dei cembrani è dettata proprio dallo straordinario numero di ciclisti che il presidente Ravanelli ed i suoi collaboratori riescono a portare all’arrivo, comunque in buone posizioni, più che dalle vittorie siglate dai loro piccoli portacolori: nelle classifiche di categoria gli unici sul podio sono Devid Zancanella (secondo nei G5), Mirko Vicentini (secondo nei G2), Leonardo Maffei (terzo nella stessa graduatoria) e Beatrice Casassa (seconda tra le G1). A ben guardare, l’obiettivo di un sodalizio sportivo che opera con ragazzi di così giovane età (si tratta di quella compresa tra i 6 e i 12 anni) dovrebbe essere più la partecipazione che l’agonismo: anche per questo, l’Uc Valle di Cembra merita un plauso.

A spingere sul secondo gradino del podio la Società Ciclistica Avio sono viceversa i successi di Davide Giuliani (primo tra i G1), Erik Magagnotti (al comando della categoria G2), Lisa Fumanelli (leader della stessa graduatoria al femminile) e Alessio Magagnotti (in testa tra i G5). Gli organizzatori della Giac Virtus 2000, il Gs Mendelspeck e la Grafiche Zorzi Storo piazzano al vertice delle classifiche di categoria due loro portacolori: per i bolzanini si tratta di Leonardo Moro, primo tra i G3, e Brandon Fedrizzi, capoclassifica dei G4; il sodalizio di Laives vanta Silvia Pirrone in testa alla G4 femminile e Andrea Donà al primo posto della G6 maschile; la società della Valle del Chiese guida la graduatoria G3 femminile con Arianna Galante e la G6 femminile con Paola Tarolli. Martina Predomo della Libertas Laives comanda la G1 femminile.

Anche se la speranza è che questi ragazzi possano sopratuttto divertirsi, corre l’obbligo di segnalare come il più vittorioso sia ancora una volta Brandon Fedrizzi della Giac Virtus 2000 con 10 successi; ne hanno inanellati 9 a testa Erik e Alessio Magagnotti della Società Ciclistica Avio; sette quelli di Lisa Fumanelli (Sc Avio), Silvia Pirrone (Gs Mendelspeck) e Andrea Donà (Gs Mendelspeck), sei quelli di Arianna Galante della Grafiche Zorzi Storo.(m.d.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.