Bcb Bolzano e Accessorize sperano nel derby della B

La stagione è ancora tutta in sospeso e si aspetta la decisione della Federazione Restano ancora sei posti disponibili e non sembra ci siano molte candidate

BOLZANO. La stagione del basket femminile bolzanino è ancora tutta in sospeso. È sempre possibile che ci sia il derby cittadino in serie B, ma, per ora, non c’è ancora nulla di ufficiale. Per motivi diversi del Basket Club Bolzano Iveco Lenzi e della Pallacanestro Bolzano Accessorize non si fa cenno nei comunicati del comitato veneto della Federbasket, per la verità un po’ datati, sia tra le squadre aventi diritto a partecipare alla serie B o alla serie C. Le due squadre bolzanine non risultano nemmeno tra le due squadre riserva. Il motivo. Il Bcb Iveco Lenzi, per problemi di bilancio, ha rinunciato a partecipare alla serie A2, dopo aver conquistato la salvezza proprio all’ultima occasione sul campo della Mercede Alghero. La rinuncia, tra l’altro, libera da ogni vincolo federale tutte le giocatrici tesserate, che sono quindi libere di accasarsi dove meglio credono. L’Accessorize, invece, dopo la bella stagione in serie B nazionale, conclusa con la partecipazione ai play off verso il campionato di sviluppo, è stata esclusa in quanto non aveva partecipato ad alcun campionato giovanile. Secondo il regolamento della Federbasket le due squadre bolzanine dovrebbero ricominciare dal campionato più in basso nella graduatoria di merito, quindi dalla promozione. Tutte e due le formazioni biancorosse hanno, comunque, presentato richiesta di iscrizione alla serie B, che da quest’anno ritorna ad essere in campionato regionale. Per ora non resta che attendere il prossimo comunicato del comitato veneto, che dovrebbe riaprire le iscrizioni, considerando lo scarso numero di squadre attualmente iscritte ed anche che il campionato dovrebbe essere a quattordici squadre. Nel primo comunicato erano solo undici le formazioni aventi diritto, e quattro di queste nel frattempo sono state ripescate in serie A3, chiamato campionato di sviluppo, la novità di quest’anno. Tra queste anche la Cestistica Rivana, che ha deciso di tentare questa nuova avventura, che la porterà due volte in Sardegna e quattro volte in Liguria e in Piemonte, con spese simili alla serie A2. Dunque attualmente le squadre aventi diritto sono sette, con la Serenissima che si è fusa con il Bassano e giocherà in Valsugana, più la riserva Mestrina, mentre il Monfalcone ha rinunciato. Restano così ancora sei posti disponibili e non sembra ci siano molte candidate. In caso di posti liberi potrebbe così esserci spazio per il Bcb Iveco Lenzi ed anche per la Pallacanestro Bolzano Accessorize, così il PalaMazzali potrebbe andare di nuovo in scena il derby, una nuova pagina del basket femminile bolzanino, dopo il lontano ricordo delle sfide tra il Bcb di Cesarino Gasperi e la Polisportiva Alto Adige di Teresa Zimmermann.