Burattini: «Adesso dobbiamo crederci» 

Il coach biancoblù parla di una squadra che quando gioca «dimostra che il nostro lavoro non è affatto da buttare»

BOLZANO. Al termine della partita contro Castellana Grotte, vinta al tiebreak, le attenzioni dell'AVS Mosca Bruno erano tutte per il posticipo tra il Club Italia e l'Acqua Fonteviva Massa. Hanno vinto gli azzurrini in tre set, un successo che permette ai bolzanini di coach Andrea Burattini di tenere ancora in vita le speranze di evitare quell'ultima posizione che significa retrocessione diretta in serie B. Due punti separano gli altoatesini, ultimi della classe, dai toscani, che però giocheranno una partita in più rispetto all'AVS. La squadra altoatesina terminerà domenica prossima il suo Pool C con la trasferta di Catania.

Subito dopo il match, in attesa di scoprire il risultato di Club Italia-Massa, coach Andrea Burattini ha commentato il bel successo della sua squadra contro i pugliesi della Castellana Grotte. «È stata una bella vittoria, abbiamo giocato una grande partita contro una squadra che si trova al comando del girone - spiega l'allenatore dei biancoblù -. Questo avvalora ancora di più il livello della nostra squadra, che deve crederci. Quest'anno è mancata la continuità, ma prestazioni come questa dimostrano come il nostro lavoro non sia affatto da buttare».

Come era già successo durante la regular season, la squadra ha dimostrato il suo valore contro un avversario forte, come la Castellana Grotte. Il dover sempre fare i conti con assenze pesanti però ha condizionato e sta condizionando la stagione.

«Purtroppo quest'anno ci sono state tante situazioni sfavorevoli, però appena riusciamo ad allenarci bene, e con una certa continuità, arrivano ottimi risultati contro chiunque, come dimostra questa partita».

Qual è stata la chiave per battere Castellana Grotte?

«Siamo stati bravi in battuta e a muro. Poi siamo stati sempre attenti e la nota lieta è stata l'utilizzo di Candeago, che ha fatto molto bene quando è stato chiamato in causa. Il ragazzino è entrato in punta di piedi, partendo come quarto-quinto schiacciatore e si è ritagliato il suo spazio. Adesso ci ha aiutato a vincere entrando bene in partita».

In serata arriverà la notizia del successo del Club Italia Crai su Massa: l'AVS resta in corsa. (m.i.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.