Coppa d’Oro oltre quota 2.300 

Ciclismo giovanile. A Borgo Valsugana anche i danesi. Si comincia sabato e domenica con la Coppetta

di Luca Franchini

BORGO VALSUGANA. Due weekend di gare, con oltre 2300 atleti schierati ai nastri di partenza, con la novità della presenza della Danimarca, a cui si aggiungono Inghilterra e Germania, oltre alle ormai abituali Austria, Slovenia e Croazia. Sono i numeri e le coordinate dell’edizione 2018 della Coppa d’Oro di Borgo Valsugana, la corsa che premia come vincitori i direttori sportivi e che, con il passare degli anni, è divenuta e si è confermata una delle corse di cartello del calendario nazionale del ciclismo giovanile, con quattro eventi spalmati su due fine settimana.

Il primo dei quattro, in programma sabato 1 e domenica 2 settembre, è rappresentato dalla 22esima edizione della Coppetta d’Oro, che anche quest’anno potrà vantare una partecipazione di assoluto rispetto. Sono ben 1070, infatti, i baby corridori dai 7 ai 12 anni che hanno risposto all’appello lanciato dal Veloce Club Borgo, che nel giugno scorso è stato impegnato anche nell’organizzazione (ad Andalo) del Meeting nazionale di società per Giovanissimi. Proprio a questa categoria è riservata la manifestazione del prossimo weekend, anteprima di quel che sarà la settimana successiva, l’8 e il 9 settembre, quando a montare in sella saranno Esordienti e Allievi, sia al maschile che al femminile, impegnati rispettivamente nella Coppa di Sera, nella Coppa Rosa e nella 51esima edizione della Coppa d’Oro.

La Coppetta d’Oro, che al pari delle corse della domenica vedrà alzare al cielo il trofeo il direttore sportivo della società vincitrice, si svilupperà dunque su due giornate, con G1, G2, G3, G4 e G5 in gara il sabato e i G6 la domenica, per agevolare il rientro a casa delle famiglie. Il via alle corse verrà dato alle 10.30, in entrambe le giornate. I concorrenti si confronteranno su un percorso di 1500 metri con partenza in via Gozzer e arrivo all’interno dello stadio di Borgo Valsugana, da percorrere più volte a seconda della categoria.

«Abbiamo avuto un ottimo riscontro in termini di iscritti per la Coppetta d’Oro, oltre le aspettative, in quanto quest’anno avevamo già organizzato il Meeting in Trentino e spesso le squadre e i familiari optano per l’una o per l’altra manifestazione – spiega il presidente del Veloce Club Borgo Stefano Casagranda – Significa che l’appuntamento è sentito. Ora non ci resta che sperare nel bel tempo».

Altrettanto sentite sono Coppa di Sera, Coppa Rosa e Coppa d’Oro. «Purtroppo non riusciamo ad accontentare tutte le richieste – continua Casagranda – e stiamo studiando una soluzione in tal senso. Solo per la Coppa di Sera, abbiamo avuto 270 richieste di iscrizione per gli Esordienti maschi del primo anno e 240 per i secondo anno, ma ne possono partire soltanto 200 per categoria. In cinque minuti i posti a disposizione sono stati letteralmente bruciati».

La novità principale che riguarda la Coppa d’Oro, invece, è rappresentata dalla Danimarca. «Al di là di Austria, Slovenia e Croazia, che ci saranno come tutti gli anni e per le quali non ci sono limitazioni alla partecipazione – precisa Casagranda – il regolamento ci consente di far partire solamente 10 stranieri: quest’anno sei saranno danesi, cinque inglesi e uno tedesco. Avevamo altre iscrizioni in sospeso, che però non abbiamo potuto accettare. Mi impegnerò a sottoporre la questione alla Federazione Ciclistica Italiana, nell’ottica di trovare una soluzione e di poter rendere ancora più internazionale la nostra corsa. Penso che per i ragazzi stessi e per le società sia stimolante e interessante confrontarsi con realtà straniere».

In totale sono 1255 gli iscritti alla Coppa di Sera, alla Coppa Rosa e alla Coppa d’Oro. Le prime due si terranno nella giornata di sabato 8 settembre, mentre la Coppa d’Oro chiuderà il programma domenica 9 settembre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA