mountain bike 

Doppio argento agli italiani giovanili 

Li hanno centrati Manuel Capra (Allievi) e Giada Borghesi (Allieve)

TRENTO. Weekend di grandi soddisfazioni per il movimento della mountain bike regionale, che ha conquistato due medaglie d’argento agli Italiani Giovanili con Manuel Capra e Giada Borghesi, un argento agli Italiani Xce con Anna Oberparleiter e un titolo nazionale master con Andrea Zampedri alla rassegna tricolore marathon del Sestriere.

Al campionato nazionale giovanile disputato a Lamosano di Chies d’Alpago hanno brillato gli allievi secondo anno Manuel Capra (Lagorai Bike) e Mattias Rosso (Litegosa). Il valsuganotto ha preso il comando fin dalla prima salita del percorso, seguito dal solo ligure Caviglia, con Rosso all’inseguimento in coppia con il lombardo Minotti. La corsa si è decisa all’ultimo giro, quando Caviglia ha piazzato lo scatto vincente. Capra ha centrato un prestigioso secondo posto e la seconda medaglia d’argento stagionale nelle rassegne tricolori dopo quella conquistata nel ciclocross a gennaio a Roma. Terzo posto e bronzo per Rosso.

Applausi anche per la nonesa Giada Borghesi (Team Lapierre Trentino Alè) che, grazie a una prova all’insegna della regolarità, ha conquistato l’argento nella gara allieve secondo anno alle spalle della valdaostana Sylvie Truc. Venerdì, sempre a Lamosano di Chies d’Alpago, era salita sul podio del campionato italiano cross country eliminator open donne l’altoateesina Anna Oberparleiter (Team Lapierre Trentino Alè), superata in finale solo dalla veneta Gaia Pagotto (Velociraptors). Nelle categorie giovanili da segnalare anche il quarto posto di Mattias Rosso, con Martino Fruet ottavo nella gara open maschile vinta da Mirko Tabacchi.

Ieri sono andati in scena al Sestriere anche i campionati italiani marathon, con l’altoatesino Fabian Rabensteiner e il trentino Tony Longo quarto e sesto nella gara vinta in solitaria da Samuele Porro su Juri Ragnoli e Mattia Longa. I chilometri da percorrere erano 95, con 3.000 metri di dislivello. Sullo stesso percorso successo e maglia tricolore sono arrivati per il trentino del Team Lissone Andrea Zampedri, campione nella M1. (l.f.)