Tennis Atp, Prader battuto da Arnaboldi

Accedono ai quarti di finale di Ortisei gli azzurri Sonego e Donati che hanno la meglio sui connazionali Viola e Napolitano

di Daniele Magagnin

ORTISEI. Non riesce l’impresa a Patrick Prader. L’altoatesino esce di scena al primo turno dello Sparkasse Atp Challenger Val Gardena Südtirol in corso ad Ortisei. Il 31enne di Barbiano, entrato nel tabellone principale grazie ad una wild card, si arrende al lucky loser Andrea Arnaboldi in due set, dopo 1h11’ di gioco, per 7:6(5), 6:2. Prader parte da outsider, considerando che Arnaboldi è attualmente il numero 216 del ranking Atp, tuttavia la differenza nel primo set non si nota.

L’altoatesino gioca alla pari, mettendo l’avversario costantemente sotto pressione. Sul 5:6 annulla due palle set. Epilogo al tiebreak, con Arnaboldi si impone di misura per 7:5. Poi Prader crolla. Nella seconda frazione di gioco finisce subito sotto 5:1. Poco dopo, Arnaboldi trasforma la sua quarta palla match per il 6:2 finale. A completare il primo turno i successi di Dustin Brown, germanico, numero 121 nei confronti di Edan Leshem (298) 3:6 5:7, del qualificato tedesco Tim Puetz (464) vittorioso sul connazionale Kevin Krawietz (366) 6:1, 6:1 e dell'austriaco Sebastian Ofner (141), testa di numero 8, capace di battere il francese Mathias Bourgue (153) 1:6, 6:1, 6:3. Nel secondo tutto facile per il francese Pierre-Hugues Herbert, testa di serie numero 4, che non ha problemi contro Kenny De Schepper, battuto per 7:6(5), 6:4. Anche due italiani conquistano un posto nei quarti di finale. Lorenzo Sonego fa il tris e per la terza volta in tre anni è nei quarti a Ortisei grazie a un successo per 6:4, 6:1 nella sfida tutta italiana contro Matteo Viola, proveniente dalle qualificazioni. Match equilibrato tra i due per 40 minuti fino al 4:4, poi Sonego sale di livello e ci mette altri 30 minuti per fare suo il primo confronto ufficiale tra i due. Nei quarti, in programma venerdì cercherà di confermare la semifinale del 2016 affrontando il tedesco Oscar Otte, la settima testa di serie del torneo, impostasi allo spagnolo Bernabe Zapata Miralles con il risultato di 6:7 (2), 6:1, 6:4. Nel secondo derby italiano della giornata sul centrale Matteo Donati, 22enne di Alessandria, la spuna contro Stefano Napolitano in un match tiratissimo fino alla fine per 4:6, 6:4, 7:5 e ferma a sei le vittorie consecutive di Napolitano in Val Gardena. Il vincitore della passate edizione fa suo il primo set, grazie a un break nel terzo game. Nel secondo set Donati non concretizza tre palle break al sesto game, ma alla quinta occasione del set strappa il servizio all'avversario per il 6:4. Terzo set equilibrato. Donati non sfrutta tre palle break per il 2:0, ne salva una sul 1:1. Napolitano deve annullare una palla break nel sesto e nell’ottavo gioco e sul 5:6 si porta avanti 40:0. Gli ultimi cinque punti vanno a Donati, che si vendica della sconfitta nell’unico precedente tra i due a Napoli sulla terra quest’anno. Donati ora aspetta il vincitore della partita tra Andreas Seppi e Salvatore Caruso, match in programma nel tardo pomeriggio di oggi, alle ore 18. L’altoatesino, in forma smagliante, affronta il siciliano, classe 1992, numero 180 del mondo, che martedì ha eliminato lo spagnolo Pedro Martinez. Il 33enne di Caldaro, gardenese d'adozione, martedì sera, di fronte a settecento spettatori ha disputato un grande match, battendo il sul polacco Jerzy Janowicz in soli 47 minuti di gioco con un doppio 6:2, 6:2, conquistano il centesimo successo in un Challenger. Seppi ha dominato l’ex semifinalista di Wimbledon, già numero 13 al mondo (ora 145) e oggi intende essere ancora protagonista sui campi di casa. Risultati singolare maschile di ieri: Andrea Arnaboldi (Ita/ll/Atp 216) - Patrick Prader (Ita/Barbiano/wc) 7:6(5), 6:2; Tim Puetz (Ger/q/Atp 464) - Kevin Krawietz (Ger/q/Atp 366) 6:1, 6:1; Sebastian Ofner (Aut/8/Atp 141) - Mathias Bourgue (Fra/Atp 153) 1:6, 6:1, 6:3; Edan Leshem (Isr/ll/Atp 298) - Dustin Brown (Ger/6/Atp 121) 3:6 5:7; Pierre-Hugues Herbert (Fra/4/Atp 88) - Kenny De Schepper (Fra/Atp 158) 7:6(5), 6:4; Matteo Donati (Ita/wc/Atp 346) - Stefano Napolitano (Ita/Atp 167) 4:6, 6:4, 7:5; Oscar Otte (Ger/7/Atp 133) - Bernabe Zapata Miralles (Esp/Atp 311) 6:7(2), 6:1, 6:4; Lorenzo Sonego (Ita/wc/Atp 435) - Matteo Viola (Ita/q/Atp 281) 6:4, 6:1.