La direttrice della Sasa Petra Piffer sulla tragedia avvenuta a Bolzano

Abbiamo intervistato la direttrice della Sasa Petra Piffer, la quale cerca di spiegare la dinamica dell'incidente avvenuto nella serata di ieri, 30 luglio, al deposito della Sasa di Bolzano che ha provocato la morte del 58enne marocchino Hamid Idrissi Azani Hassami

Video

locale

Fa surf sull’Isarco, fermato dai vigili

Fuoriprogramma ieri (17 giugno) a Ponte Loreto, protagonista un germanico di 25 anni. La polizia municipale lo ha invitato a uscire dall’acqua, spiegandogli che l’Isarco non è certo adatto per praticare il river surfing. Guardando le immagini, lo stesso giovane si era probabilmente già accorto da sé della pericolosità della situazione (video Matteo De Marchi)

locale

L'Alto Adige arriva al cinema...con uno spot

Nato da un’idea della divisione «Marketing & Event» di S.E.T.A., lo spot racconta, attraverso un’animazione che si trasforma poi in realtà, il processo che ogni giorno porta alla realizzazione del giornale: dalla raccolta delle informazioni, alla stampa, fino all'arrivo in edicola, nelle mani dei lettori

locale

In piazza Walther si respira un'atmosfera medievale

In occasione di Castelronda, si sono esibiti questa mattina in piazza Walther gli sbandieratori di Arezzo, gruppi medioevali, trampolieri e giocolieri col fuoco, con tanto di corteo storico tra le vie del centro. Alle 5 nuova esibizione degli sbandieratori e dei “Giullari allo Sbaraglio” della Compagnia Teatro Scalzo di Genova (video Max Bona)

locale

Follia a Legnano, assalto al pullman del Maia Alta

Playoff nazionali di Eccellenza. La dirigenza meranese decide di non far scendere in campo la squadra per colpa di una frangia violenta della tifoseria locale. Momenti di terrore per 60 tifosi meranesi all’arrivo allo stadio. Infranti i finestrini a colpi di mazza e lanciati lacrimogeni. Due sono rimasti feriti. Aggressione anche ad un dirigente altoatesino per aver filmato l'accaduto

locale

Btb, è il momento della maxi-fresa Virginia

Virginia, la terza maxi-fresa con un diametro di 10,7 metri arrivata in val d’Isarco al termine di un lungo viaggio dallo stabilimento di Herrenknecht in Germania, ha iniziato a macinare roccia nel Bbt. Ha raggiunto Flavia e Serena che erano già al lavoro su fronti diversi ma con un obiettivo comune: scavare in direzione Brennero per realizzare una grande opera destinata a rivoluzionare il nostro modo di pensare e concepire i trasporti (video Fabio De Villa)