sostenibilità

Coca-Cola: passaggio al 100% di plastica riciclata

La multinazionale ha raggiunto l'obiettivo grazie alla riapertura della fabbrica di Gaglianico con un investimento di oltre 30 milioni



MILANO. Coca-Cola annuncia che tutte le bottiglie in Pet del suo intero portafoglio di bibite sono realizzate con il 100% di plastica riciclata (rPet),"a conferma dell'impegno per un'economia circolare". Le nuove bottiglie 100% rPet, 100% riciclabili, sono utilizzate non solo per i prodotti Coca-Cola, ma anche per altri principali marchi dell'azienda: Fanta, Sprite, Powerade, Kinley e FuzeTea.

L'obiettivo, spiega una nota, "è stato raggiunto anche grazie alla riapertura della fabbrica di Gaglianico di Cch CircularPET, un polo con tecnologie pioniere in Europa. Da stabilimento di imbottigliamento dismesso alcuni mesi fa è stato riconvertito in un impianto all'avanguardia per la lavorazione del Pet riciclato e, con oltre 30 milioni di euro di investimento, il polo è ora un innovativo impianto da 18.000 metri quadrati capace di trasformare fino a 30.000 tonnellate di Pet all'anno in nuove bottiglie in 100% Pet riciclato".

L'estensione dell'intero portafoglio a bottiglie realizzate completamente in plastica riciclata, si legge ancora, "si inserisce nella strategia di lungo periodo World Without Waste ed è solo l'ultimo passo di Coca-Cola in chiave sostenibile. È stata la prima azienda di bevande analcoliche a introdurre sul mercato italiano una bottiglia realizzata con 100% rPet ed è impegnata da anni nella riduzione della materia prima negli imballaggi in vetro, alluminio e plastica. Di recente ha esteso i Tethered Caps, i tappi uniti alla bottiglia, a tutti i marchi per semplificare la raccolta e il riciclo e ridurre la dispersione e l'impatto della plastica sull'ambiente". 

 









Altre notizie



Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)