Energia: Sonatrach prevede 50 miliardi di dollari di ricavi



(ANSA) - ALGERI, 23 GIU - La società statale degli idrocarburi algerina, Sonatrach, ha annunciato che prevede di raggiungere la soglia di 50 miliardi di dollari di ricavi entro la fine di quest'anno grazie dell'aumento dei prezzi del petrolio. Lo ha affermato ieri l'amministratore delegato della compagnia, Toufik Hakkar, ad parlando a Orano, nell'ovest del Paese, come riporta l'agenzia di stampa ufficiale Aps.

Il manager algerino ha spiegato questa cifra col forte aumento dei prezzi del petrolio algerino (il Saharan Blend), cresciuti del 68% a fine maggio rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

I ricavi di Sonatrach dalle esportazioni di petrolio e gas erano di ammontate a 35 miliardi di dollari nel 2021. L'Algeria, membro dell'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (Opec), produce più di un milione di barili di greggio al giorno e la sua economia dipende dagli idrocarburi per circa il 90%.

Le autorità algerine stanno cercando di attrarre altre società internazionali a investire nel settore del petrolio e del gas. A tal fine nel 2019 è stata approvata una nuova legge sugli idrocarburi la quale, secondo il governo, include molti incentivi agli investimenti.

Dopo la sua elezione nel dicembre 2019, il presidente Abdelmadjid Tebboune aveva lanciato un piano di ripresa economica, basato sulla diversificazione dell'economia rispetto agli idrocarburi. (ANSA).















Altre notizie









Attualità