Il caso

Avanti con i test nasali a scuola, il Tar di Bolzano respinge la richiesta dei genitori

Rigettata la domanda di sospensione cautelare contro l’obbligo previsto da Kompatscher 

LE MOTIVAZIONI. Contestato il danno lamentato dai genitori, ma i giudici bacchettano anche il governatore

IL GOVERNATORE. "La  nostra ordinanza resta valida, chi rifiuta il tampone fa la Dad"

 

BOLZANO. Il primo round va alla Provincia. Il Tar di Bolzano ha rigettato la richiesta presentata da alcuni genitori, di sospensione cautelare dei test nasali 'fai da te' nelle scuole.

Il decreto del governatore Arno Kompatscher prevede l'obbligatorietà dei 'tamponcini' per frequentare le lezioni a scuola: chi non aderisce passa alla didattica a distanza. 

Oggi proprio sui test si sono aperti diversi fronti: alcuni presidi hanno rimandato a casa gli alunni non autorizzati dai genitori a fare il tampone, in altri casi è stato richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

L'udienza della camera di consiglio del Tar di Bolzano sul ricorso nel merito è stata fissata per il 27 aprile.