Appiano, l’esperto «Orione e Auriga, ci guiderà la luna»

Appiano. Anche a febbraio la consulta culturale di appiano invita soci e non a gustarsi le “meraviglie del cielo” con l’aiuto dell’esperto Carlo Azimonti. «Sarà la luna a farci da guida - sottolinea...

Appiano. Anche a febbraio la consulta culturale di appiano invita soci e non a gustarsi le “meraviglie del cielo” con l’aiuto dell’esperto Carlo Azimonti.

«Sarà la luna a farci da guida - sottolinea Azimonti - come le volte scorse per trovare vicino a lei il pianeta Marte o le costellazione invernali ben visibili: Orione, Gemelli, Auriga e Leone. Googlando si può trovare anche una tabella con giorni e orari di febbraio calcolati in relazione al cielo altoatesino in cui vedere passare nel cielo la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). il 18 febbraio troveremo la Luna sotto il pianeta Marte. Sempre il prossimo 18 febbraio atterrerà su Marte il Rover statunitense Perseverance. A tal proposito vi segnalo il bel video di simulazione dell'atterraggio della Nasa su https://www.youtube.com/watch?v=xTjrQI-oEGg».

Si potrà alzare la testa verso il cielo anche tre giorni dopo: «Il 21 febbraio la Luna si troverà poco sopra la bella costellazione di Orione mentre sopra di essa abbiamo una delle stelle più luminosa del cielo Capella della costellazione dell' Auriga. Il nome Capella deriva dal latino col significato di "capretta", in riferimento al mito di Amaltea, la capra cretese che allattò Zeus sul monte Ida a Creta. C’è poi una foto della Luna il 23 febbraio: è molto vicina a due stelle luminose che sono Castore e Polluce della costellazione dei Gemelli. Nella mitologia greca erano figli di Zeus ed erano ritenuti protettori dei naviganti. Il 26 febbraio è alla sinistra della stella Regolo della costellazione del Leone. La denominazione di questo astro significa in latino “piccolo re”; questo nome è dovuto a Copernico che tradusse in latino il termine usato dai greci "Basiliscos", piccolo re. Alcune tavolette babilonesi riportano osservazioni di Regolo già nel 2100 a. C.».

«Speriamo stiate tutti bene, fiduciosi e pazienti nonostante le dure e "lunghe" restrizioni», conclude il direttivo della Consulta culturale di Appiano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.