La storia

La gattina Paci torna a casa ad Appiano dopo due anni

Se n'era andata due anni e mezzo fa ed ogni tentativo di ritrovarla si era rivelato vano. Ma ora la micia ha fatto ritorno e la sua padroncina è al settimo cielo


Ezio Danieli


APPIANO . Se n'era andata due anni e mezzo fa. Ora è tornata a casa dalla sua padroncina che è felicissima. La gatta Paci è rientrata a casa Zomer dopo che se n’era andata il 5 dicembre 2019.

Martina Zomer l'ha notata su un post di Facebook ed è esplosa subito di gioia perché l'ha riconosciuta immediatamente, l'ha abbracciata e le ha fatto quelle coccole che tanto amava. Ora la porterà dal veterinario per verificare che stia bene. Ma la storia, incredibile, ha già avuto il suo lieto fine.

La padrona: «Sentivo che Paci era ancora viva».

Martina racconta che in questi due anni e mezzo sentiva che Paci era ancora viva. Ma la speranza, un po' alla volta, è svanita. Poi ho ricevuto una telefonata sul lavoro di un’amica che mi informava di aver visto un post sui social e che la gattina di cui si cercava il padrone assomigliava proprio a Paci. Ho guardato il post con pochissima speranza, ma appena ho visto la foto ho lanciato un urlo: era proprio lei».

È finita così la storia di Paci, tornata a casa dalla padrona, Martina Zomer che è felicissima del ritorno a casa della gattina. «La cosa più incredibile è che quella foto sia arrivata fino a me. La mia gatta veniva accudita da alcuni mesi da una signora anziana che le portava acqua e cibo in strada, nella zona di Caldaro. Chissà i due anni prima dov’è stata, che avventure ha vissuto. Il caso ha voluto che ad una turista di passaggio in bici, soffermatasi a scambiare due parole con l’anziana signora, sia venuta l’idea di postare un appello attraverso il suo profilo Facebook».

Viveva ad Appiano dal 2015.

«Paci era arrivata a casa Zomer ad Appiano, dove vivevo con la mia famiglia, il 4 marzo 2015, io allora ero una ragazzina. Era piccina e l’abbiamo trovata assieme al suo fratellino. Lei esploratrice e fiera, lui più simpaticamente tontolone. -racconta Martina- Quattro anni dopo, esattamente il 5 dicembre 2019 si è allontanata senza tornare».

Un giorno particolare quello.

È lo stesso giorno in cui lei, ormai diventata adulta, decide di lasciare la casa di famiglia per andare a vivere altrove. «Ovviamente a questa coincidenza ho sempre pensato molto. Paci era legata a me, con gli altri era più schiva. Diciamo che, come diceva mia mamma, sopportava il resto della famiglia con sufficienza giusto perché le concedevano di avere una vita comoda, lettiera pulita e ciotola piena. Tra me e Paci erano sempre coccole.

Si è allontanata proprio quando io ho cambiato casa, quando l’ho lasciata. Sono quelle coincidenze che quando stai soffrendo per la perdita di un animale al quale sei molto affezionato ti fanno sicuramente stare peggio. Comunque, in quel momento è iniziato tutto l’iter che potete immaginare: post, volantini, ricerche in tutta la zona per giorni. Nulla, finché l'altro giorno il rientro a casa. Sono felicissima», conclude Martina.

















Altre notizie







Attualità