Tradizioni

La sfilata delle Schnappviech: a Magré comincia il carnevale 

Il primo corteo si è svolto nel fine settimana: si andrà avanti fino a marzo, tutti i sabati. Organizzazione a cura della neonata associazione guidata da Andrea Sanna: «Sono usanze che vogliamo mantenere»

di Bruno Tonidandel

MAGRE'. Sono scese in strada a Magré durante lo scorso fine settimana, per la prima volta quest’anno, torme di Schnappviech, figura fantastica, tradizionale simbolo del carnevale.

Una bestia fantasiosa con tanto di fauci che si aprono e chiudono, coperte da pelli di animali e da due corna e che fanno tanta paura ai bambini più piccoli. Questa figura viene indossata dai ragazzi come uno zaino, coperti da un sacco. All’interno una cordicella è collegata alla parte mobile inferiore della bocca e tirando la corda le fauci si aprono e si chiudono.

È il simbolo del carnevale, lo ricordiamo, che si è aperto proprio il giorno successivo alla festa dell’Epifania. La sfilata di qualche giorno fa, con un seguito di bambini e genitori, è partita dalla piazza del paese dirigendosi verso la parte sud dell’abitato fino alla località Lafot. Qui la comitiva è stata accolta da alcune famiglie che hanno offerto a tutti un ristoro.

E’ la prima volta che a Magré le Schnappviech si organizzano e sfilano ordinatamente per le vie del paese. E questo grazie alla costituzione di una nuova associazione, la “Margreider Schnappviecher” che è sorta proprio nei giorni scorsi su iniziativa di un gruppetto di giovani con lo scopo di mantenere la vecchia tradizione del carnevale. Il gruppo, formato fino ad ora da 25 soci, è guidato da Andrea Sanna, nella veste di presidente e dal vice Tobias Sanin. Gli altri membri del direttivo sono Noah Patscheider, cassiere, Maximilian Casal, segretario, e i consiglieri Michael Masser, Hannes Walter e René Oberjakober.

«Siamo un gruppo di giovani di Magré – spiega il presidente Andrea Sanna – e ci siamo raccolti in un’associazione perché non vogliamo che si disperdano le vecchie tradizioni. Ogni sabato pomeriggio, fino all’ultimo giorno di carnevale, l’1 marzo, ci troveremo in piazza per una sfilata. In questo modo facciamo contenti anche i bambini». Un segno tangibile di questa nuova associazione, oltre la sfilata dell’altro pomeriggio, è l’aver appeso quattro Schnappviech: una su un pennone all’incrocio fra la strada del Vino e via Karl Anrather, una sulla fontana al centro della piazza principale, una nei pressi del ponte sul rio Favogna presso il bar “Sunrise” e la quarta fra gli edifici della sede della Cassa Rurale e il Municipio. Con questa sfilata si è aperto ufficialmente a Magré il periodo del carnevale.

È doveroso infine ricordare che esiste anche un’altra associazione, che ha per scopo il mantenimento delle vecchie tradizioni, ovvero quella che raggruppa gli appassionati del Krampus, in altre parole il diavolo che si contrappone a San Nicolò.