Paga da 7 mila euro al mese, in lizza solo Johanna Obrist 

Giovedì il concorso a Egna. Da assegnare il posto di segretaria comunale al Comprensorio Ci sarà comunque una commissione presieduta da Edmund Lanziner. Orale e scritto in giornata

di Massimiliano Bona

Egna. Se giocasse a calcio sarebbe un po’ come tirare un rigore a porta vuota e se amasse l’azzardo sarebbe invece come avere in mano un biglietto vincente della lottera Italia. Stiamo parlando di Johanna Obrist, 41 anni, attuale segretaria comunale di Nova Levante, che giovedì prossimo sarà l’unica candidata in lizza al concorso per un posto di segretario comunale di seconda classe con una paga lorda che sfiora i 7 mila euro. La somma, tra l’altro, è quella base ed è stata calcolata proprio dal Comprensorio Oltradige-Bassa Atesina, che ha il posto vacante in pianta organica da quando la segretaria di lungo corso (Gaby Kerschbaumer) ha accettato l’incarico di capo dipartimento in Provincia dell’assessorato guidato dall’assessore badiota Daniel Alfreider.

«Naturalmente il concorso - precisa il presidente del Comprensorio Edmund Lanziner, che guiderà la commissione - sarà assolutamente rigoroso e rispettoso delle regole. A giudicare l’unica candidata in lizza, oltre al sottoscritto, ci saranno la segretaria comunale di Laives, la segretaria comunale della val Venosta, un capo ufficio e un capo ripartizione dell’ufficio vigilanza ed enti locali. Faremo scritto e orale nella stessa giornata. E la retribuzione base è di 6.874 euro lordi al mese».

Un posto ideale per fare carriera.

«Si tratta - continua Lanziner – di una posizione ideale per fare carriera nell’amministrazione pubblica. Chi arriverà qui deve aver già maturato anni di esperienza in terza o quarta classe. Per intenderci: di meglio ci sono solamente i posti di Bolzano e Merano che sono di prima classe». Al concorso potevano partecipare solamente i segretari comunali in servizio di ruolo presso «sedi» di terza classe con almeno tre anni di servizio effettivo, i segretari comunali in servizio di ruolo in sedi di quarta classe con almeno sette anni di servizio effettivo, i vicesegretari comunali in servizio di ruolo presso sedi di prima e di seconda classe con almeno due anni e quattro anni di servizio ma anche capi di ripartizione o di strutture equiparate di ruolo in Comuni di prima e seconda classe della Regione che abbiano svolto l’incarico direttivo o dirigenziale per almeno 3 o 6 anni e che siano in possesso del certificato di abilitazione alle funzioni di segretario comunale.

Un’eredità difficile.

È bene sottolineare che l’attuale segretaria comunale di Nova Levante, qualora dovesse vincere il concorso, avrà un compito non facile. Chi l’ha preceduta, Gaby Kerschbaumer, ha fatto un lavoro egregio. «Dopo il liceo classico, visto che mio padre faceva il segretario comunale - ci aveva raccontato lo scorso anno - ho deciso anch’io di prendere l’abilitazione. E ci sono riuscita. All’epoca ero la quarta segretaria donna in provincia. Adesso le cose sono cambiate e il numero di rappresentanti del gentil sesso continua a crescere. Sono riuscita a completare la formazione cammin facendo con la laurea in giurisprudenza nel 2006. Poche donne nei posti apicali? C’è un problema di conciliabilità tra famiglia e lavoro ma stiamo remando nella giusta direzione. Al Comprensorio le donne dirigenti sono più degli uomini ma è anche vero che questo vale soprattutto per chi opera nel sociale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.