Appiano

Parcheggio Sant'Anna: esplosi i costi, cassato il progetto 

Siamo passati da 3,8 a 6,1 milioni di euro, il Comune vuole correggere il tiro. Il vicesindaco Massimo Cleva: «Non avrebbe senso spendere oltre 4 milioni per 40 parcheggi pubblici» 


Massimiliano Bona


APPIANO. Colpo di scena per il parcheggio Sant’Anna ad Appiano, per realizzare il quale il Comune ha visto (quasi) duplicare i costi nel giro di un paio di anni: siamo passati, infatti, da 3,8 a 6,1 milioni di euro, complice anche il recente rincaro delle materie prime.

La situazione è talmente ingarbugliata al momento che il vicesindaco Massimo Cleva è stato incaricato di trovare una soluzione assieme ai tecnici per rivedere in modo sostanziale il progetto che ormai era definitivo. Mancava davvero poco per indire l’appalto.

«Il costo iniziale era di 3,8 milioni di euro e la spesa era lievitata, con alcuni correttivi, a 4,8. Si trattava di una serie di varianti migliorative che avevamo ampiamente condiviso in giunta. Con il recente rincaro delle materie prime passeremmo a 6,1 milioni di euro: un’enormità. Posto che contiamo di incassare 1,7 milioni dalla vendita dei box ai residenti e ai commercianti, ciò significherebbe comunque spenere quasi quattro milioni e mezzo per realizzare una quarantina di posti pubblici in più. In soldoni: centomila mila euro a garage. Ho portato queste cifre all’attenzione della giunta che mi ha incaricato di ragionarci a fondo con i tecnici ma a queste condizioni non possiamo andare avanti. Il progetto sarà rivisto in modo sostanziale».

Attualmente al piano più 1 (superficie -strisce blu) sono previsti 67 posti, mentre al livello zero (quello della cassa) ne sono stati preventivati 60. C’è, infine, un livello -1, ovvero quello destinato fin dall’inizio ai box privati. Sono stati previsti 40 box, di cui 19 garage singoli e 21 garage doppi. Per beneficiarne bisogna vivwere in zona o avere un’attività commerciale in un raggio di 300 metri.

















Altre notizie







Attualità