IL CASO

Al Torricelli c'è un problema aule e gli iscritti sono a quota 570

Lo Scientifico sottodimensionato. Docenti, genitori e studenti chiedono spazi. La Sovrintendenza avrebbe garantito l’organico per 27 classi.

BOLZANO. Dopo il Pascoli, lo Scientifico. Mancano aule e la vivibilità ha raggiunto livelli di guardia. Docenti, genitori e studenti lo vanno ripetendo da mesi ma a tutt’oggi dall’assessorato e dalla Sovrintendenza non sono arrivate le risposte che aspettavano.

E sembra pure che quella dei container - le aule prefabbricate - soluzione da ultima spiaggia sia stata accantonata, per l’impossibilità di avere dall’Asl le autorizzazioni necessarie.

Il tempo intanto stringe. Perchè il prossimo anno scolastico (si inizia il 5 settembre) il Torricelli avrà più studenti - si parla di 570 iscritti - e nessuna nuova aula su cui poter contare. La Sovrintendenza avrebbe garantito l’organico per 27 classi ma le aule degne di questo nome - secondo i ragazzi che vivono tutti i giorni la loro scuola - sarebbero appena 25.

Con i docenti che non possono continuare a fare i salti mortali, vorticando e utilizzando i laboratori o le sale udienze come aule. Sì perché in questi ultimi anni i salti mortali ci sono stati e troppi laboratori - o spazi fondamentali per vivere il liceo - sono diventati aule. L’aula di disegno è stata cancellata per fare posto ad una classe. Sparita pure la saletta udienze, con i colloqui tra docenti e genitori relegati al corridoio dell’interrato. Un’altra aula polifunzionale (il secondo laboratorio di informatica) molto probabilmente rischia di essere trasformata in aula. E ancora non esiste un’aula di sostegno attrezzata per studenti con disabilità e tutti i 570 ragazzi potranno usufruire di un unico laboratorio di informatica che dispone di sole 25 postazioni.