DROGA

Bolzano, controlli in zona stazione: tre arresti

L'azione dei carabinieri finalizzata al contrasto della vendita di eroina in centro

BOLZANO. Durante servizi di controllo nella zona dell'areale ferroviario di Bolzano, i carabinieri hanno eseguito tre arresti e quattro denunce. Il primo a finire in manette è stato un 30enne del Marocco che, durante la verifica dei documenti, ha dapprima rifiutato di fornirli e poi aggredito sia verbalmente che fisicamente i militari. È stato quindi tratto in arresto per resistenza, violenza, oltraggio a pubblico ufficiale nonché rifiuto di fornire le proprie generalità.

Arrestato anche un cittadino pakistano di 47 sul quale è risultato pendere un provvedimento di sospensione della detenzione domiciliare, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Bolzano, considerate le numerose infrazioni e violazioni documentate.

Stessa sorte è toccata ad un cittadino italiano di 53 anni di Bolzano condotto in carcere per le ripetute violazioni della detenzione domiciliare.

È stato, invece, denunciato per spaccio di droga un 24enne della Sierra Leone notato mentre consegnava una dose di eroina ad un cittadino italiano in via Alto Adige. L'italiano è stato segnalato al commissariato del governo quale consumatore.

Denunciato anche un trentenne cittadino nigeriano trovato in possesso di una dose di eroina. Sempre per possesso di stupefacenti, nello specifico sei dosi di hashish e marijuana per circa 30 grammi, è stato denunciato un 22enne di origine albanese, fermato per un controllo nella zona di Gries.

L'ultimo denunciato è un 23enne senegalese, fermato in piazza Verdi con alcune dosi di eroina.