IL FATTO

Bolzano, minaccia la ex e cerca di strappare la pistola a un carabiniere: arrestato

L'uomo era da poco uscito dal carcere. La lite era iniziata dalla pretesa dell'uomo di riavere 150 euro

BOLZANO. I carabinieri della Compagnia di Bolzano hanno arrestato un uomo per resistenza e tentato furto aggravato. A seguito di una chiamata al 112 i carabinieri sono intervenuti ieri sera in via Maso della Pieve, dove un uomo e una donna stavano litigando. Si trattava di due ex fidanzati. Lui pretendeva da lei la restituzione di 150 euro.

L'uomo era visibilmente alterato e ha continuato a ingiuriare e minacciare la donna. Trovandosi nell'abitazione della donna, i carabinieri l'hanno invitato ad uscire. Dopo qualche minuto di urla e minacce, all'ennesimo invito dei militari che si erano frapposti fra l'aggressore e la vittima, l'uomo sembrava essersi convinto a uscire.

Mentre usciva però, sempre inveendo contro la donna, si è repentinamente buttato contro uno dei due militari riuscendo ad afferrarne il calciolo della pistola. Pistola che però, sorretta e bloccata dalla fondina, non può uscire dalla stessa se strappata con la forza, grazie a dispositivi di sicurezza appositamente studiati. Mentre tirava e strattonava invano, in preda all'ira ha gridato folli minacce di morte verso tutti i presenti.

L'aggressore è stato ammanettato e portato in caserma. Qui è stato identificato in una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine che peraltro era da pochi giorni uscito dal carcere.

L'uomo è stato arrestato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e tentato furto aggravato. l'uomo ora si trova al carcere di Bolzano a disposizione dell'autorità giudiziaria.