IL CASO

Coronavirus, anziana morta all'ospedale di Bolzano, familiari avvisati 4 giorni dopo

L'Azienda sanitaria si scusa: avviata una verifica interna

BOLZANO. Era morta quattro giorni prima per Coronavirus: i parenti, dopo diverse telefonate, hanno appreso del decesso solo oggi. Alla sofferenza di non poterla vedere durante il ricovero, per le normative nazionali, si è aggiunto il dolore di non essere stati avvisati della morte.

L'Azienda sanitaria "si scusa per l'increscioso ritardo nel comunicare ai familiari la notizia del decesso di una paziente di 90 anni. È stata avviata una verifica interna per chiarire quanto accaduto", si legge in una nota dell'Azienda sanitaria.

La paziente novantenne era ricoverata nel reparto di Medicina dell'ospedale di Bolzano. Prima della sua prevista dimissione, era stata trasferita al reparto di Geriatria a causa del peggioramento delle sue condizioni di salute. Sabato le sue condizioni erano ulteriormente peggiorate ed i parenti della paziente ne erano stati informati. La paziente è purtroppo deceduta nella tarda serata di domenica.

Non appena la direzione del reparto è stata messa a conoscenza del ritardo ha immediatamente contattato la famiglia della paziente, esprimendo il proprio rammarico e le più sincere condoglianze. Nel considerare che all'interno dell'Ospedale di Bolzano non si è mai verificato un tale increscioso evento, questo non può che essere principalmente dovuto alla straordinaria e stressante situazione lavorativa che in questi giorni ha sovraccaricato anche il reparto di Geriatria.

La Direzione dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige, la Direzione Medica dell'Ospedale di Bolzano ed il Primario del reparto di Geriatria si scusano con la famiglia e con tutti i parenti della signora, si legge in una nota dell'Azienda sanitaria.