LA TRAGEDIA

Scivola nel torrente Aurino, ottantenne trovata morta

Il corpo di Johanna Pircher, di Campo Tures, è stato segnalato da alcuni sportivi che facevano rafting. Si pensa stesse facendo una passeggiata da sola

BOLZANO. Una scivolata e la caduta nel torrente Aurino, senza alcun testimone che potesse cercare di aiutala. La vittima si chiamava Johanna Pircher, 80 anni, residente a Campo Tures.

E' accaduto in una zona tra Caminata di Tures e il bar caffè Thara. Attorno alle 13.30, alcuni sportivi impegnati nel rafting, in un tratto particolarmente periglioso del corso d'acqua, hanno notato un corpo incastrato tra le pietre.

Immediato è scattato l'allarme al 112 e, pochi minuti più tardi, i vigili del fuoco volontari di Campo Tures e di Caminata sono entrate in azione con le loro squadre di specialisti del Soccorso fluviale. Le operazioni di recupero sono state abbastanza complicate, soprattutto per raggiungere il punto del ritrovamento. Sul posto, oltre a una trentina di uomini dei due corpi dei vigili del fuoco e una squadra di quattro specialisti del Soccorso fluviale, anche i volontari della Croce Bianca e i carabinieri di Campo Tures.

I carabinieri indagano sull'accaduto. La povera donna stava probabilmente camminando sulla pista ciclo-pedonale che, in quel punto, passa proprio il corso d'acqua. Si dev'essere fermata e forse si è sporta troppo.