BOLZANO

Torna il Mercatino di Natale ma servirà il Green Pass 

Comune e Azienda di soggiorno stanno elaborando il progetto, prevedendo anche un piano B nel caso di un’impennata della pandemia. Tema di quest’edizione: Bolzano, città degli angeli

di Antonella Mattioli

BOLZANO. La scorsa edizione era stata cancellata, causa Covid, all’ultimo momento. Quest’anno a Bolzano ci si riprova. Comune e Azienda di soggiorno sono al lavoro per organizzare il Mercatino di Natale: il progetto è stato illustrato alla commissione attività economiche. È molto probabile, ma al momento non c’è ancora la certezza, che ai visitatori verrà chiesto il Green Pass.

La manifestazione si aprirà l’ultimo weekend di novembre, per chiudersi il 6 gennaio.

«Vista la situazione in continua evoluzione per quanto riguarda la pandemia - spiega l’assessora Johanna Ramoser - si sta lavorando anche ad un piano B, nel caso in cui ci dovesse essere una forte ripresa dei contagi. Significherebbe non rinunciare alla manifestazione ma prevedere una serie di limitazioni e obblighi, a partire dal Green Pass. Il Mercatino di Natale è troppo importante per l’economia della città, dobbiamo fare di tutto per organizzarlo. Adottando ovviamente le misure di sicurezza che saranno indicate dalle autorità sanitarie».

Al momento il numero degli stand rimane invariato: ci sono una settantina di prenotazioni su una disponibilità di 80; altre 50 per quelli che saranno allestiti nel parco della Stazione e saranno riservati all’artigianato.

Tutti i dettagli sull'Alto Adige in edicola o sull'edizione digitale