sciopero globale

Tornano in piazza gli studenti di Fridays for Future, a Bolzano scritte di vernice bianca nelle piazze

Blitz di alcuni attivisti nella notte per la mobilitazione di oggi. Le scritte già cancellate dagli operai del Comune



BOLZANO. «Change is now». Scritte di vernice bianca sui pavimenti delle piazze bolzanine per la giornata dello sciopero globale per il clima, oggi 23 settembre, che vede anche a Bolzano gli studenti di Fridays for Future tornare in corteo.

L’azione dimostrativa è stata portata a termine la scorsa notte a Bolzano da alcuni attivisti (che in un comunicato si firmano Weltverbesserer) in diverse piazze, da piazza Walther a piazza Erbe, da piazza Domenicani  a piazza Municipio. Tutte già cancellate di primo mattino dagli operai del Comune, a parte quella di piazza Municipio dove si sta svolgendo il mercato contadino.

«Con la nostra azione, vogliamo portare questo appello essenziale direttamente alle persone che frequentano le nostre piazze. Non vogliamo assolutamente imbrattare la città senza motivo, per questo abbiamo deliberatamente realizzato questa scritta con un colore che si può togliere con l'acqua. Alla prossima pioggia, tutto tornerà come prima», scrivono gli attivisti in un comunicato.

Tornano i Fridays For Future, blitz nella notte a Bolzano: slogan per il clima nelle piazze della città

Blitz notturno per il clima a Bolzano. In vista del ritorno della mobilitazione dei Fridays For Future, alcuni attivisti hanno “colpito” nella notte con delle scritte bianche in varie piazze della città, scritte che richiamano l’attenzione sull’emergenza climatica alla vigilia del voto per il nuovo parlamento.

«Le prossime elezioni politiche saranno decisive per l'Italia e per l'Europa. Nei prossimi 5 anni verranno prese le decisioni che ci porteranno o verso una società solidale in grado di garantire un futuro su un pianeta vivibile ai giovani di oggi oppure verso una catastrofe climatica con delle conseguenze imprevedibili per la specie umana. È quindi importantissimo che cittadine e cittadini si rechino alle urne e votino per partiti che prendono sul serio nei loro programmi e nel loro agire la crisi climatica».

 

 

 

















Altre notizie







Attualità