migranti

Brennero, l’Austria controlla i mezzi sospetti all'ingresso dall'Italia. E in novembre arriva un “fortino” con 48 poliziotti

La polizia: “La rotta dei migranti al momento non passa di qui” (foto Ansa)



BOLZANO. Vienna osserva attentamente l'emergenza migranti a Lampedusa e ha già intensificato i controlli in prossimità del confine italo-austriaco. Poliziotti in borghese controllano mezzi sospetti sulle autostrade all'ingresso dall'Italia. "Attualmente notiamo che la rotta dei migranti non passa per il Brennero", conferma il direttore della polizia tirolese Helmut Tomac alla Tiroler Tageszeitung.

Tomac precisa che, in caso di necessità, il cosiddetto management di confine, ovvero controlli serrati, possono essere attivati in poco tempo. "Abbiamo imparato dal 2015 e possiamo reagire tempestivamente" in caso di un aumento degli arrivi. A novembre sarà inaugurato al Brennero un apposito edificio, da tempo previsto, con 48 poliziotti per il monitoraggio dei flussi migratori e per i controlli a campione nell'entroterra.













Altre notizie

Attualità