trasporti

Bressanone fra il nuovo centro di mobilità e la targa “stazione dell'anno”

Il nuovo centro di mobilità è un nodo della mobilità intermodale non solo per gli abitanti di Bressanone, ma anche per l'intero comprensorio della Valle Isarco



BOLZANO. Nell'ambito di una cerimonia alla quale hanno preso parte numerosi rappresentanti della politica, delle amministrazioni locali, delle imprese del settore dei trasporti e dell'edilizia e altri stakeholder, il presidente della Provincia Arno Kompatscher, l'assessore provinciale alla Mobilità Daniel Alfreider e il sindaco di Bressanone Peter Brunner hanno inaugurato il nuovo Centro di mobilità di Bressanone.

"Il nuovo centro di mobilità è un nodo della mobilità intermodale pensato non solo per gli abitanti di Bressanone, ma anche per l'intero comprensorio della Valle Isarco", ha affermato il presidente Kompatscher.

Aspetto non meno importante sottolineato dal presidente della Giunta, il fatto che questo progetto sia un importante tassello nel mosaico degli sforzi profusi dalla Provincia per rendere l'Alto Adige un esempio per quanto riguarda l'attenzione al clima ed alla sostenibilità ambientale.

In futuro, al Centro di mobilità di Bressanone, le diverse forme di mobilità - treno, autobus, bicicletta e scooter - si combineranno nel miglior modo possibile.

La stazione dell'anno e il centro mobilità: giornata di festeggiamenti a Bressanone

Doppio evento oggi a Bressanone dove è stato inaugurato centro di mobilità ed è stata consegnata la targa per la "stazione dell'anno" (foto Fabio De Villa)

"In questo modo il trasporto pubblico diventerà la prima scelta quando si tratta di mobilità sostenibile. Il cuore del nuovo Centro di mobilità sono i parcheggi per le biciclette, la maggior parte dei quali sono coperti, mentre altri parcheggi sicuri e con serratura saranno aggiunti entro l'estate, raggiungendo quota 1000", ha spiegato Daniel Alfreider, assessore provinciale alla Mobilità.

Ma al nuovo Centro di mobilità di Bressanone ci sono anche parcheggi per auto e 48 posteggi coperti per moto e scooter, ha aggiunto l'assessore.

Per il sindaco di Bressanone Peter Brunner, l'apertura del nuovo Centro di mobilità è la realizzazione di un desiderio a lungo coltivato. "Oggi apriamo un nuovo capitolo per la mobilità a Bressanone. Allo stesso tempo, non vediamo l'ora di accogliere in futuro ospiti vicini e lontani nel nuovo piazzale della stazione".

Il sindaco Brunner ha ricevuto il premio "Stazione dell'anno" dalle mani di Walter Weiss, presidente dell'associazione Amici della Ferrovia, e Siegfried Tutzer, membro della giuria del premio. (ANSA). WA

















Altre notizie







Attualità