Abitazione

Casa carissima a Bressanone: picchi di 4.400 euro al metro

I dati Omi (Osservatorio immobiliare dell'Agenzia delle Entrate: vendite cresciute del 17%. A tirare sono sia il commerciale che il residenziale. Varna, Vipiteno ma anche Brennero opzioni interessanti mentre per risparmiare Ponte Gardena o Villandro in quota


Massimiliano Bona


VAL D'ISARCO. In un contesto generale in cui si registra, a livello provinciale, una crescita del 17 per cento del venduto con quasi 6 mila appartamenti acquistati e un incremento significativo dei mutui, spinti anche dal superbonus, anche in val d’Isarco gli affari vanno a gonfie vele.

Il prezzo più alto al metro quadrato - secondo i valori certificati Omi (Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate) - è di 4.400 euro a Bressanone. Tengono botta Varna (3.700 euro al metro quadrato), dove trova casa chi non si può permettere la città vescovile, Vipiteno (3.700), poi si scende ai 3.100 euro di Brennero (valore massimo) e ai 2600 euro al metro quadrato di realtà piccole o montane con Ponte Gardena e Villandro.

Bressanone, quotazioni in crescita.

Nel capoluogo della val d’Isarco si compra e si vende sempre (molto) bene. Per il centro storico e il quartiere di Stufles si oscilla da 3400 a 4200 euro al metro quadrato ma per i negozi si arriva a 5.500 euro. Il picco di 4.400 euro, per le abitazioni civili, è stato toccato secondo le quotazioni Omi nel quartiere Rosslauf, nella zona tra via Dante, Ss12 e zona sportiva, nella frazione di Millan, nel quartiere Castellano, in via Plose, via Mozart e nel pass. Lungo Isarco sinistro. Qui, per i negozi, ci si ferma invece a 3900 euro al metro. Per i box si arriva a 2 mila euro al metro.

C’è poi la zona semicentrale del capoluogo compresa tra autostrada del Brennero, Ss 12 e via Dante e qui si arriva a 4.300 euro per i villini e a 3900 euro per le abitazioni civili.

Si risparmia (parecchio) nelle frazioni.

Le quotazioni Omi si abbassano in modo significativo in periferia dove per ville e villini, ad Elvas e Albes, si oscilla dai 2.750 ai 3.600 euro al metro quadrato mentre per le abitazioni civili ci si ferma a 3.400 euro al metro. A Eores, località oggettivamente lontana dal centro, si scende a 2.200-2.400 euro.

Tengono Vipiteno e Varna, non sfigura Brennero.

Per comprare un villino a Vipiteno bisogna mettere in conto un esborso fino a 3.700 euro al metro mentre per un’abitazione civile si scende da 2.400 a 3.500 euro. Per i negozi, invece, non si superano i 3.500 euro a mq. A Brennero/Colle Isarco i picchi sono di 3 mila - 3.100 euro al mq ma si può trovare per 2.200. Per i negozi si scende da 2 a 3 mila euro al metro. Varna tiene bene per il residenziale (da 2.750 a 3.700 euro al mq per i villini e fino a 3.500 per le abitazioni civili) mentre per i negozi la banda di oscillazione è compresa tra 2.300 a 3.400 euro al metro quadrato.

Affari a Ponte Gardena e Villandro.

Per chi ama i centri abitati più piccoli l’occasione è rappresentata da Ponte Gardena (da 2.100 a 2.800 euro al metro quadro per i villini ma per le abitazioni civili non si superano i 2.600 euro) mentre per chi punta su un paesino medio-piccolo e ad un’altitudine poco sotto i mille il consiglio è Villandro: da 2 mila a 2600 euro al mq per i villini mentre per un negozio si va da 1700 a 2500 euro al metro.

















Altre notizie







Attualità