Bressanone

Pestaggio fuori dalla discoteca: identificati 7 giovani, per loro divieto di accesso per due anni

Aggredirono e picchiarono due coetanei. Il questore: non potranno entrare nel locale e stazionare nelle vicinanze



BOLZANO. La polizia ha identificato 7 giovani accusati di aver ferito due coetanei la notte del 22 maggio scorso fuori dalla discoteca “Club Max” a Bressanone. Per i sette il questore di Bolzano ha emesso altrettanti Dacur, i divieti di accesso alle aree urbane per due anni.

Una notte di violenza e ferocia:  i 7 ragazzi sono accusati di lesioni aggravate ai danni di due coetanei, che riportarono varie escoriazioni e contusioni, uno la sospetta frattura di uno zigomo, e l’altro la frattura del setto nasale.

Il personale della Polizia di Stato di Bressanone avviò subito le indagini ed alla fine è riuscito ad identificare sette giovani responsabili del pestaggio, tutti maggiorenni, di origine e cittadinanza albanese, marocchina e colombiana, residenti tra Bressanone e Varna.

Nei confronti de giovani il Questore della Provincia di Bolzano Giancarlo Pallini ha emesso, per ragioni di sicurezza, i Divieti di accesso alle aree urbane per due anni: non potranno accedere e stazionare non solo all’interno della discoteca “Club Max”, ma anche nelle immediate vicinanze, nonché in tutti i luoghi di intrattenimento nella stessa via e nelle vie adiacenti.

L’eventuale trasgressione di questo ordine comporterà la reclusione da sei mesi a due anni ed una multa da 8.000 a 20.000 euro.

A carico dei sette potrebbero esserci anche conseguenze penali.

















Altre notizie







Attualità