IL CASO

Uccise la convivente a Bressanone, respinta la richiesta di perizia psichiatrica

Rabih Badr tolse la vita a Marianne Obrist

BOLZANO. La corte d'assise d'appello di Bolzano ha respinto l'invito della difesa di disporre una perizia psichiatrica a carico di Rabih Badr, il 34enne marocchino condannato in primo grado a 30 anni per omicidio volontario aggravato.

Il 21 agosto 2017 Badr uccise la convivente Marianne Obrist con una mazza da baseball ed un coltello, nell'abitazione della donna a Bressanone. L'udienza è stata rinviata al prossimo 14 gennaio.