football

Un altoatesino campione del Superbowl: è Maximilian Pircher

Nato e vissuto a Bressanone ora è u no dei giocatori dei Los Angeles Rams. E questa notte ha vinto il Superbowl



BOLZANO. C’è un po’ di Alto Adige nella vittoria dei Los Angeles Rams del Superbowl.

Parliamo di Maximilian Pircher, due metri per 145 chili, nato e vissuto a Bressanone.

Pircher è entrato nella Nfl americana lo scorso giugno e dopo pochi medi ha già conquistato il massimo trofeo.

«Alle superiori frequentavo l’Ite Falcone e Borsellino di Bressanone. Un pomeriggio eravamo in aula informatica, ero un po’ annoiato e anziché seguire la lezione ho iniziato a guardare Facebook.

Il Superbowl parla anche italiano: nei Rams c'è l'altoatesino Maximilian Pircher

Le foto in azione e in allenamento di Maximilian Pircher, 22 anni, altoatesino di Bressanone campione di football americano con i Los Angeles Rams, che hanno appena vinto il Superbowl (dal suo profilo ufficiale)

A un certo punto mi si è aperto un video sul football americano e sono rimasto folgorato, mi sono detto “cos’è questo sport, voglio conoscerlo meglio!”. Fino a quel momento avevo giocato a calcio e pallamano, ma non sapevo nulla del football».

Così raccontava Pircher a “Ultimo uomo”. Un sogno che è diventato realtà a 21 anni. 

Superbowl, lo spettacolo è in campo ma anche sugli spalti

L'America si è fermata nella notte per il Superbowl, la finale del campionato di football americano che ha visto i Los Angeles Rams vincere 23-20 sui Cincinnati Bengals. Spettacolo incredibile sul campo, con tuffi e blocchi spettacolari, ma anche in musica con l'esibizione a metà partita di Eminem, Snoop Dogg, Dr. Dre e Mary J Blige

















Altre notizie







Attualità