LA TRAGEDIA

Caduto in un crepaccio sul Gran Paradiso, recuperato il corpo

Daniele Catorci, da circa due anni a Trento per il dottorato di ricerca, era coperto da uno spesso strato di ghiaccio e neve. LEGGI ANCHE: Morto a 27 anni

AOSTA. È stato recuperato il corpo senza vita Daniele Catorci, 27 anni, di Macerata, da quasi due anni a Trento per il dottorato di ricerca in Fisica, l'alpinista caduto in un crepaccio sotto la parete nord del Gran Paradiso alle prime ore di sabato 27 giugno, a circa 3.400 metri di quota. L'intervento è stato condotto dai tecnici del Soccorso alpino valdostano e della Guardia di finanza di Entreves.

Il corpo di trovava a circa 30 metri di profondità, coperto da uno spesso strato di ghiaccio e neve, materiale che costituiva il ponte di neve che ha ceduto al peso degli alpinisti. la salma è stata portata a Courmayeur per le procedure di identificazione.