LE DENUNCE

Coronavirus, i carabinieri di Trento: ancora in troppi fanno sport lontano dalle loro abitazioni

Intercettati in via Brennero due residenti a Trento sud che si erano dati appuntamento con degli altri amici. Ma le trasgressioni sono in calo

TRENTO. Ancora denunce e violazioni della normativa sull'emergenza Covid-19. I carabinieri di Mezzolombardo hanno fermato due commercianti georgiani che, a loro dire, dalla Germania stavano rientrando nel loro paese d'origine.

Due residenti a Trento sud sono stati intercettati invece in via Brennero: erano lì perché si erano dati appuntamento con degli altri amici.

I carabinieri segnalano inoltre che ci sono ancora troppe persone che si allenano in zone lontane dal loro domicilio, e altre che si muovono da casa senza alcuna motivazione valida.

I dati dicono però che i trasgressori sono calati rispetto a qualche giorno fa, «ma comunque - spiegano i carabinieri di Trento - per le strade s'incontrano ancora troppe persone. È sufficiente una sola persona asintomatica, che per sbaglio incrocia qualcuno oppure qualcuno che corre da solo, prende una storta e ha bisogno dell'aiuto di un passante se non di cure mediche. L'unica risposta sensata a questa emergenza è restare a casa».