TAMPONI

Dal 5 maggio test nasali gratuiti nelle farmacie altoatesine

Accordo raggiunto: 110 farmacie aderenti su 130. Si accederà con prenotazione, massimo due volte alla settimana

BOLZANO. Test nasali gratuiti da domani (5 maggio) in farmacia in Alto Adige. Lo prevede l’accordo tra la Provincia di Bolzano, l’Azienda sanitaria, i Comuni e le farmacie altoatesine (pubbliche e private), un modo per potenziare l’offerta di tamponi e quindi dare la possibilità a tutta la popolazione (e a chi arriva da fuori) di testarsi, ridurre la catena del contagio da Covid e ottenere naturalmente il Corona Pass necessario in Alto Adige per accedere all’interno dei locali ma anche a manifestazioni e luoghi culturali. 

Ad oggi – è stato ricordato in conferenza stampa – esistono già 129 postazioni di test in tutta la provincia dove i cittadini possono essere testati. Con l’apporto delle farmacie ci sarà  un'ulteriore offerta. 
Ogni cittadino potrà usufruire di questi test a intervalli regolari, ma non più di due volte alla settimana.
Quasi tutte le farmacie dell'Alto Adige offriranno i test nasali. I risultati saranno inseriti nel sistema informatico dell’Azienda sanitaria dell'Alto Adige - proprio come avviene per le postazioni di test allestite nei comuni - e trasmessi via e-mail e sms alle persone testate.
Il Presidente di Federfarma Alto Adige Matteo Bonvicini consiglia di contattare la propria farmacia di fiducia per chiarire quando nell’arco dei prossimi giorni sia possibile avere un appuntamento. In seguito, le prenotazioni saranno possibili tramite il sistema di prenotazione dell’Azienda sanitaria dell'Alto Adige.

L'assessore provinciale alla salute Thomas Widmann: "La strategia dei test capillari su tutto il territorio provinciale è un pilastro centrale nella lotta contro la pandemia. Grazie ai test regolari abbiamo la possibilità di prevenire in modo efficace eventuali focolai di infezione. È quindi importante facilitare ed espandere ulteriormente l’accessibilità ai test e, in questo senso, la partnership con i comuni e le farmacie è essenziale."

Il Direttore generale dell’Azienda sanitaria Florian Zerzer ha aggiunto: "Possiamo vincere la lotta contro la pandemia solo insieme. Grazie alla collaborazione tra comuni, farmacie e Azienda sanitaria, è stato possibile creare un'ulteriore offerta di test gratuiti e a bassa soglia per la popolazione, che risponde alle esigenze della cittadinanza".

Per Andreas Schatzer, presidente del Consorzio dei Comuni dell'Alto Adige,  "i comuni sosterranno le farmacie locali al meglio delle loro possibilità sia in termini di amministrazione che di fornitura di locali. In questo modo, saremo in grado di creare un'offerta di test disponibile ogni giorno e per tutta la settimana".

"Soprattutto in questi tempi, la cooperazione è importante. Mi fa piacere che la maggior parte delle farmacie altoatesine sia coinvolta. Su 130 farmacie, 110 stanno partecipando a questa iniziativa di test e spero che altre si uniranno nei prossimi giorni. Soprattutto per la periferia, è importante che i servizi siano portati il più vicino possibile ai cittadini, anche grazie a questo accordo", ha detto Matteo Bonvicini, presidente di Federfarma Alto Adige.