politiche 2022

Elezioni, Verdi e Sinistra: «Nuove basi per un turismo sostenibile»

Elide Mussner e Hans Heiss sono i candidati al Senato dell’alleanza Verdi-Sinistra Italiana a Bolzano e Bressanone: «Un settore importante ma che non può svilupparsi senza limiti»



BOLZANO. «Il turismo è un settore importante e rimarrà tale, ma ha bisogno di regole che lo rendano sopportabile e sostenibile, nel senso che il settore deve adattarsi alla biodiversità, alla ricchezza del paesaggio e ai limiti dell'Alto Adige».

Lo affermano i candidati per l'alleanza Verdi-Sinistra, Elide Mussner (Camera, collegio Bolzano-Bassa Atesina) e Hans Heiss (Senato, collegio Bressanone/Nord-Est).

«È importante - aggiungono - che il turismo sudtirolese crei nuove basi che corrispondano a un futuro rispettoso del clima e fungano da modello. Da meno turismo hanno tutti da guadagnare».

Tra le proposte dei candidati Verdi-Sinistra c'è innanzi tutto la limitazione dei posti letto. Il limite adottato di recente, sostengono, è «fondamentalmente una finta».

Occorre, poi, «trasparenza dei costi esterni» poiché «il turismo, come i trasporti, è uno dei settori che meglio riesce a esternalizzare i costi interni: gli oneri ambientali come il consumo di suolo, la perdita di biodiversità, l'aumento dei prezzi del mercato immobiliare, la mobilità generata dal turismo non gravano solo sul settore stesso, ma soprattutto sull'ambiente locale».

Ancora, «le imprese dovrebbero disporre di uno strumento per rendere chiara la loro impronta climatica e per avviare miglioramenti sistemici», così come «il turismo deve entrare in maniera proattiva nella questione della mobilità», poiché «secondo uno studio di Idm solo il 7% degli ospiti decide di arrivare in treno, mentre il 90% di tutti gli ospiti arriva in auto».

















Altre notizie







Attualità